Aste Monterey 2016: l’altra faccia del mercato

Quasi 1200 auto in vendita in tre giorni per un fatturato previsto di 327 milioni di euro: ecco i dati clamorosi delle aste in programma nella settimana del Concorso di Eleganza di Pebble Beach

La settimana di eventi in California ha il suo clou nel Concorso di Eleganza che si tiene sul campo da golf di Pebble Beach domenica 21 agosto, ma prima di allora saranno le aste in programma tra Monterey e Carmel a concentrare la maggiore attenzione degli appassionati. Ce ne sono in calendario sei, e tutte con in catalogo vetture da sogno. Complessivamente, saranno 1.195 le auto messe in vendita, un numero impressionante se si pensa che dovranno essere aggiudicate in tre giorni.

Complicato fare una stima precisa del valore complessivo delle vetture poste in vendita: oltre alle tre grandi Case d’asta più note internazionalmente di questo settore (RM Sotheby’s, Bonhams e Gooding & Co.) sono in programma vendite all’incanto anche di Mecum, Russo and Steele e Rick Cole. Mecum da sola ha in catalogo la bellezza di 576 lotti di auto, più 50 motociclette da collezione. E tutto ciò in un momento di incertezza economica e di crisi del mercato delle auto storiche.

Quello che maggiormente colpisce scorrendo i vari cataloghi non è solo la quantità, ma anche il valore delle vetture in vendita. Tanto per dare un’idea, RM Sotheby’s propone 102 lotti per un valore complessivo minimo (corrispondente alla somma di tutte le stime d’asta minime) di 137 milioni di dollari, pari a 121,3 milioni di euro al cambio attuale. Il che significa un valore medio per auto di 1.200.990 euro! E a questi valori mancano le quotazioni di due modelli di prestigio per i quali non è stata dichiarata la stima minima.

Gooding & Co., ha in catalogo ancora più auto (139 auto + due moto) per una stima minima complessiva di 158,675 milioni di dollari (140.482.514 di euro) che equivalgono a un valore medio per auto di 996.330 euro. Anche in questo caso mancano all’appello le stime minime di due lotti importanti, forniti solo su richiesta dei potenziali acquirenti. Più bassi invece i valori delle altre Case d’asta.

Va da sé che i risultati delle aste di Monterey saranno la cartina di tornasole del mercato 2016 delle auto da collezione, che dall’inizio dell’anno è in corposa discesa anche se non per tutti i modelli. La società di assicurazioni Hagerty, molto attiva in questo settore, ha calcolato che alla fine della maratona di aste il venduto complessivo dovrebbe aggirarsi intorno ai 370 milioni di dollari (oltre 327 milioni di euro). Un valore inferiore di 26 milioni di dollari (-7%) rispetto alla tornata di aste del 2015 a fronte di un numero complessivo di auto in offerta del -5%. E di -33 milioni di dollari rispetto al record del 2014 (vedi grafico nella gallery).

Il dato più indicativo però riguarda l’età media delle auto in vendita, che per la prima volta quest’anno, vedono il 24% dei modelli  costruiti nel 1980. Segno che anche l’età media degli acquirenti si sta riducendo. Un dato confermato nella sostanza anche dal K500 Classic Car Index,  che ha preso in esame però l’età delle vetture in vendita solo presso Bonhams, Gooding & Co. e RM Sotheby’s: nel 2016 l’età media è del 1963; nel 2015 era ancora del 1963; nel 2014 del 1960 e nel 2013 del 1957.

Secondo Hagerty, il numero di veicoli degli anni ’50 è in costante diminuzione dal 2009, quando rappresentava il 29% del totale, per scendere al 16% di oggi. In calo anche i modelli degli anni ’60, che dal 34% del totale del 2014 sono oggi il 27%.

Questa la top ten delle auto in vendita sulla base della loro stima d’asta dichiarata:
1)
1939 Alfa Romeo 8C 2900B Lungo Spider Touring – RM Sotheby’s (€17.700.000 – 22.000.000)
2) 1955 Jaguar D-type Roadster – RM Sotheby’s (€  17.700.000 – 22.000.000)
3) 1959 Ferrari 250 GT California LWB Spider Competizione – Gooding&Co (€  16.000.000 – 17.700.000)
4) 1960 Ferrari 250 GT SWB Berlinetta Competizione – Gooding&Co (€  13.000.000 – 16.000.000)
5) 1933 Alfa Romeo 8C Monza – Gooding&Co (€  10.600.000 – 13.000.000)
6) 1932 Bugatti Type 55 Roadster – Gooding&Co (€  8.800.000 – 12.400.000)
7) 1958 Ferrari 250 GT California LWB Spider – RM Sotheby’s (€  8.800.000 – 12.400.000)
8) 1962 Ferrari 250 GT SWB Berlinetta – Gooding&Co (€  8.800.000 – 10.600.000)
9) 1956 Ferrari 250 GT TdF Berlinetta Competizione – RM Sotheby’s (€  6.200.000 – 8.000.000)
10) 1950 Ferrari 166 MM Berlinetta – Gooding&Co (€  5.300.000 – 7.000.000)
1962 Shelby Cobra 260 – RM Sotheby’s  – su richiesta
1962 Ferrari 268 SP – RM Sotheby’s – su richiesta
1931 Bugatti Type 51 Grand Prix – su richiesta

Queste le date delle aste:
Bonhams (19 agosto)
Mecum (19 e 20 agosto)
Russo & Steele (19 e 20 agosto)
Rick Cole (19 e 20 agosto)
RM Sotheby’s (19 e 20 agosto)
Gooding & Co (20 e 21 agosto).

Gilberto Milano

partecipa alla conversazione

Aste Monterey 2016: l’altra faccia del mercato