CROCIERE A CENTO ALL’ORA

Fu prodotta un anno prima che la grande crisi travolgesse l’industria americana e segnasse il declino del marchio. Motore a sei cilindri di 4,8 litri, carrozzeria sportiva “2+1″ di Biddle & Smart, solo 42 esemplari prodotti. È stata importata in Italia nel 1986 e qui restaurata.

Nel 1925, la Hudson era il maggior produttore americano di vetture con motore a 6 cilindri; dopo la crisi del ’29, iniziò un lento declino e nel 1957, venne assorbita da Nash, Rambler e Metropolitan.

Prodotta in soli 42 esemplari, la “Super Six” allestita dalla carrozzeria Biddle & Smart nel 1928 era stata pensata anche in funzione delle competizioni. L’esemplare fotografato, l’unico esistente in Italia, è di proprietà di un industriale lombardo ed è arrivato dalla California nel 1986.

Il restauro della meccanica è stato eseguito personalmente dal proprietario e ha richiesto due anni di lavoro; Mario Galbiati si è occupato della carrozzeria e Lanzoni della tappezzeria e degli interni, realizzati in colore rosso. Così ai venti milioni di lire spesi inizialmente se ne sono aggiunti altri cento per un restauro esemplare.

L’auto colpisce per l’eleganza di alcuni particolari, come le grandi ruote a raggi a dado centrale, le gomme Lester a fianco bianco, i battitacco cromati, il paraurti anteriore a doppia lama e, sui cristalli dei deflettori, le decorazioni a fiori “tipo Lalique”.

L’interno sottolinea l’impronta sportiva dell’auto, quindi niente radica ma un bel cruscotto verniciato nel colore della carrozzeria e una strumentazione classica per una vettura da rally dell’epoca, con contamiglia, indicatore del livello carburante e termometro dell’acqua. L’abitacolo può accogliere due sole persone, ma il vano bagagli cela il classico “sedile della suocera”, scomodo e difficile da raggiungere.

La meccanica è d’impostazione sportiva, con motore a valvole in testa e cambio a tre marce sincronizzate. Il motore è un “4800” a sei cilindri in linea che sviluppa 80 CV e spinge la “Super Six” fino a 120 km/h.

partecipa alla conversazione

CROCIERE A CENTO ALL’ORA

1 DI 5