1984: Lancia Thema, l’ammiraglia classica ed elegante

La Lancia Thema nasce nel 1984 e compirà a novembre trent’anni. Questo modello incontra subito uno straordinario successo commerciale grazie alla linea classica ed elegante, alle prestazioni elevate, all’abitacolo spazioso e ben rifinito. Pur essendo realizzata sul pianale comune ai modelli Alfa Romeo 164, Fiat Croma, e Saab 9000, la nuova ammiraglia Lancia mantiene una spiccata personalità che le permetterà di rimanere in listino per ben dieci anni.

La prima serie è, al momento, quella più interessante dal punto di vista collezionistico: le sue quotazioni sono infatti ai minimi storici e non potranno che risalire nel prossimo futuro. Molti collezionisti l’hanno già presa in considerazione, soprattutto nella versione 8.32 equipaggiata con il motore Ferrari a otto cilindri a V di tre litri, introdotta nel maggio del 1986. Meccanicamente la Thema ha motore trasversale e trazione anteriore, sospensioni indipendenti, cambio a cinque marce.

La prima serie è offerta con due motori a quattro cilindri bialbero di 1995 cc a benzina e iniezione (un aspirato da 120 CV e un turbo da 166 CV) e un V6, sempre a benzina (si tratta del già sperimentato PRV realizzato in collaborazione con Peugeot, Renault e Volvo) di 2849 cc da 150 CV. C’è poi e un rinnovato quattro cilindri turbodiesel di 2445 cc da 101 CV (lo stesso montato in passato dalle Fiat 131, 132 e Argenta in versione aspirata), che sarà il preferito dai macinatori di chilometri. Con il solo motore V6, dal 1987, è disponibile anche la Limousine con passo allungato.

Veloce, potente e sicura, la Thema prima serie viene prodotta fino al 1988 in 57.553 esemplari in versione aspirata, in 34.034 esemplari in versione turbo, in 4.888 esemplari (più 24 Limousine) con motore V6 e in 55.427 esemplari in versione turbodiesel.

partecipa alla conversazione

1984: Lancia Thema, l’ammiraglia classica ed elegante