All’asta la collezione di Neil Young: automobili, chitarre e trenini

L’artista canadese mette all’asta oltre 450 oggetti della sua collezione: tra automobili, attrezzature musicali e memorabilia della sua carriera d’artista, un’imponente raccolta di trenini, la sua più grande passione.

La casa d’Aste Julien’s Auctions mette all’incanto tutta la collezione dell’artista Neil Young, a Los Angeles il prossimo 9 dicembre. Il musicista canadese, classe 1945, considerato uno dei più grandi cantautori e chitarristi di tutti i tempi, ha accumulato negli anni una ricca collezione tra automobili classiche, trenini elettrici, chitarre, attrezzature di registrazione e memorabilia in generale. Tutto questo ingente patrimonio – 464 lotti – verrà battuto presso la Julien’s Auctions Gallery, non lontano da Beverly Hills.

LE AUTOMOBILI
La parte automobilistica copre, in realtà, la parte minoritaria della collezione: la prima, l’oggetto più prezioso di tutto il catalogo all’incanto, è una Buick Roadmaster code 76X Skylark Convertible del 1953 (esemplare numero uno su un totale di 1690), valutata tra i 200 e i 300.000 dollari. Andranno quindi in vendita una Buick Roadmaster Hearse del 1948 (utilizzata nel video della canzone “Long May You Run”) e una Chrysler Series 28 Windsor Highlander del 1941 (Neil Young, in proposito, afferma che quest’auto è appartenuta a Steve McQueen).

I TRENINI
In questo campo il cantautore americano ha espresso il suo gusto più sfrenato, andando a creare una raccolta davvero imponente. Non solo. Ha giocato anche il ruolo dell’imprenditore, collaborando come inventore e investitore nell’industria dei trenini elettrici per la creazione di importanti innovazioni: come il CAB-1, considerato uno dei più importanti telecomandi “user friendly” per l’industria, il Train Master Command Control (per il controllo di più trenini in una volta sola) e i RailSound (che hanno introdotto suoni con elevato grado di realismo). La collezione Young che sarà messa all’asta comprende oltre 230 pezzi provenienti dalla sua raccolta di trenini, tra i quali pezzi molto rari, prototipi ed esemplari unici (alcuni personalizzati appositamente per lui).

Tra gli oggetti all’incanto svettano alcuni pezzi importanti della Lionel, uno dei marchi americani più importanti nella storia dei trenini elettrici: il prototipo di una locomotiva Hudson (quotazione tra i 10 e i 20.000 dollari), una locomotiva Santa Fe “Clear Shell” F-3 (quotazione tra i 3 e i 5000 dollari), la locomotiva Horde Tour Psychedelic Vanderbilt Hudson (quotazione tra i 12 e i 15.000 dollari).

GLI OGGETTI MUSICALI
L’ultimo set di oggetti  riguarda l’attività principe della vita dell’artista: chitarre, amplificatori, impianti di registrazione e gestione audio nonché capi d’abbigliamento da lui indossati nella sua carriera durante importanti eventi in cui ha suonato.

Alvise-Marco Seno

(Photo Credit: Julien’s Auctions)

partecipa alla conversazione

All’asta la collezione di Neil Young: automobili, chitarre e trenini