“Il meglio del Cavallino”, tocca agli uomini…

A+ A-

E’ in edicola il terzo volume della collana “Il meglio del Cavallino”, con la quale Ruoteclassiche vuole celebrare i settant’anni della Ferrari (a 9,90 euro; solo rivista, 5,50 euro). L’uscita è interamente dedicata a “Gli uomini” che hanno reso grande la Casa di Maranello nel mondo: la famiglia innanzitutto, ma anche i manager, i progettisti, gli stilisti, i piloti e per finire le figure meno note perché abituate a calcare il backstage, come meccanici, collaudatori e concessionari.

Ecco l’introduzione del volume (di 144 pagine)
Una settantina di personaggi. Uomini veri che hanno forgiato il Cavallino rampante in acciaio inossidabile. Ritratti un po’ fuori dai soliti schemi. Abbiamo cercato, nel dipingere questi brevi affreschi di vita, di fare emergere il lato umano degli uomini del Cavallino, più che i dati e i fatti. Sono questi i “capitani coraggiosi” che hanno colorato di Rosso Ferrari il mondo intero.

A partire, ovviamente, dal fondatore Enzo Anselmo Ferrari e i suoi figli Dino e Piero. A me Ferrari piace chiamarlo Commendatore, più che “Drake”, “Mago”, Ingegnere eccetera. Perché nel dialetto modenese Commendatore si dice “Comandatùr”, come a intendere “Colui che comanda”. Il “Capo”, insomma. In effetti questo è stato il suo ruolo: ha comandato. Sotto di lui, la truppa.

Dapprima un nugolo di uomini votati al successo. Poi sempre di più. A mano a mano che l’impresa si faceva grande e diventava la più incredibile epopea della storia dell’automobile: la Ferrari. Progettisti, stilisti, designer, dirigenti, direttori sportivi, venditori e, naturalmente, piloti. Tutti hanno aggiunto qualcosa di proprio a questa grande avventura. Tutti hanno messo la loro vita al servizio del “Comandatùr”, alcuni in senso figurato, altri, purtroppo, in senso letterale.

Nelle pagine troverete la nostra selezione. Non è stato facile scegliere, tanto è vasta la rappresentanza di personaggi di valore e caratura nei settant’anni della Ferrari. Sicuramente abbiamo tralasciato qualcuno d’importante. Ce ne scusiamo: non era nostra intenzione. Ferrari e gli Uomini di Ferrari. Durante e dopo di Lui. Questo è quindi il contenuto del terzo volume dei nostri “Speciali” dedicati ai settant’anni della Casa di Maranello.

Il prossimo appuntamento in edicola è a maggio con il quarto volume: “Il meglio del Cavallino – X-Ray”. Ovvero i disegni con gli spaccati delle Ferrari più importanti, da corsa e da strada, con i nostri commenti sui principali dettagli tecnici di rilievo.

Marco Di Pietro

partecipa alla conversazione

“Il meglio del Cavallino”, tocca agli uomini…

1 DI 0