In edicola con Ruoteclassiche lo speciale “Tempo”

A+ A-

In edicola con Ruoteclassiche di novembre, i nostri lettori troveranno un regalo che ci auguriamo gradito: lo Speciale “Tempo”, 64 pagine che raccontano il legame strettissimo tra alcune delle più grandi maison di orologeria e il mondo delle corse e dei motori. Riportiamo l’editoriale che introduce l’allegato a firma del nostro direttore.

Succede quasi sempre. Ti trovi con un appassionato di automobili storiche a condividere riflessioni, pensieri, ricordi, sogni e in un tac lo sguardo cade lì. Polso sinistro. È un automatismo, perlopiù. Perché se il tuo interlocutore ti accende con interessanti scambi di vedute sugli argomenti della passione, è verosimile che stia indossando al polso qualcosa che vale la pena osservare. Come la sua macchina. Qualcosa che possa ispirare anche te, che gli strapperesti dal braccio per guardarlo da vicino, che vorresti aprire per capire com’è fatto dentro. Un oggetto con una meccanica complessa, precisa, e di un marchio che possa scatenare palpitazioni tanto intense quanto quelle che prendono forma, sempre, quando entriamo nel nostro garage.

Con Ruoteclassiche Tempo abbiamo voluto affrontare più in profondità quanto vi sto accennando qui. E allora abbiamo fatto un po’ di ricerche, per scoprire che la passione per la meccanica del tempo ha contagiato anche parecchi piloti di spicco del passato. A partire da lui, dal più grande di sempre, quel “Nivola” che ammirate in copertina e che ha dato lezioni al volante e di stile un po’ a tutti. Se vi capita di passare nella meravigliosa città di Mantova, non dimenticate di fare una visita al Museo Tazio Nuvolari – www.tazionuvolari.it – per ammirare tra i suoi cimeli una copia del suo orologio da tasca, di cui era rimasta soltanto la custodia. Chissà se qualcuno racchiude gelosamente ancora oggi in qualche cassaforte l’originale, sarebbe una bella scoperta.

Ma i legami tra gli uomini delle corse e i cronografi sono infiniti. Ve ne raccontiamo alcuni. Come sono da approfondire alcune storie che rappresentano un solido fil rouge tra il mondo delle auto d’epoca e alcune delle più grandi maison orologiaie. Insieme ai motivi che hanno cementato queste relazioni. Non perdeteli.

Per finire, vi segnaliamo i modelli giusti da prendere in considerazione. Sono quelli perfetti per gli uomini di classe. Soprattutto per coloro che amano le belle automobili.

David Giudici

Topic:

partecipa alla conversazione

In edicola con Ruoteclassiche lo speciale “Tempo”

1 DI 0