Obituary: Giuseppe (Pucci) Grossi

A+ A-

Il mondo del rally tricolore piange uno dei suoi protagonisti più noti. Giuseppe Grossi, Pucci per gli amici e gli appassionati, è morto due giorni fa, a soli 59 anni, durante un’escursione in moto nell’Aretino che gli è risultata fatale: all’origine dell’incidente probabilmente un malore che lo ha fatto precipitare i  una scarpata a a Badia Tedalda. Grossi, nato a Rimini, era molto noto nella sua città per l’attività di albergatore mentre nel circuito del Cir era una sorta di leggenda.

Aveva iniziato nel 1979 correndo al Rally di San Marino, ma è nel 1987 che fa il grande salto nei pro’, quando inizia a correre con regolarità con vetture del Gruppo A (Bmw, Ford e Lancia) in differenti specialità del Campionato italiani rally. Vincitore di decine di gare dagli anni Ottanta in poi, per sei volte si era imposto nel campionato italiano di rally su sterrato (tripletta nel 1993, 1994 e 1995 con Lancia Delta, 1997 con Toyota Celica, 2005 e 2006 con Peugeot 206) del quale era specialista, e per tre volte nel rally di San Marino.

Aveva smesso di correre nel 2013 dopo oltre 30 anni di attività agonistica. Parallelamente all’attività in strada, aveva avuto incarichi sportivi e dirigenziali in Aci Sport, dove spesso affiancava giovani piloti come tutor.

Marco Gentili

partecipa alla conversazione

Obituary: Giuseppe (Pucci) Grossi

1 DI 0