Overdrive: le auto storiche protagoniste di un film

A+ A-

Esce nelle sale italiane il prossimo 23 agosto l’adrenalinica pellicola del regista colombiano Antonio Negret, con Scott Eastwood e Ana De Armas. Narra la storia di due fratelli, esperti ladri di auto storiche, le cui esperienze “professionali” gireranno attorno alle due più preziose auto storiche del mondo: una Bugatti Type 57 SC Atlantic del ’37 e una Ferrari 250 GTO del ’62.

Ai più fantasiosi sognatori di esperienze “impossibili” con la propria passione per le storiche è dedicata una pellicola che “filtra” l’esperienza dei moderni film automobilistici d’azione con l’universo delle automobili d’epoca. Overdrive è infatti il titolo dell’ultimo lavoro di Michael Brandt e Derek Haas – già autori di 2 Fast 2 Furious del 2003 – con la regia del giovane Antonio Negret.

Al centro della vicenda ci sono i fratelli Andrew e Garrett Foster (interpretati rispettivamente da Scott Eastwood – figlio di Clint Eastwood – e Freddie Thorp), due noti ladri di rare auto d’epoca. Ingaggiati per rubare un esemplare della rarissima Bugatti Type 57 SC Atlantic del 1937 (tre esemplari costruiti: uno investito da un treno e ricostruito parzialmente con pezzi originali, uno appartenente allo stilista Ralph Lauren, uno al Mullin Automotive Museum) battuta all’asta per oltre due milioni di dollari, realizzano un colpo audace senza precedenti.

L’impresa, tuttavia, si rivela tanto magistrale quanto incosciente: i due giovani e aitanti ladri, infatti, infliggono il colpo ai danni di Jacopo Morier, noto mafioso rivale di Max Klemp, boss in ascesa della mafia tedesca che ha scelto di stabilirsi in Costa Azzurra. Gli uomini di Morier riescono a catturare i fratelli Foster mentre questi tentano di vendere la preziosa vettura francese. Quando Morier minaccia la loro vita e quella della fidanzata di Andrew, i due ladri, per cercare di sfuggire a un tragico destino, si trovano di fronte a un grave ricatto: devono aiutarlo nel completare la sua collezione con un altro colpo grandioso, una Ferrari 250 GTO del ’62, appartenente proprio a Klemp.

Andrew e Garrett mettono in piedi tutta la “logistica” dell’operazione, reclutando una vera squadra di esperti del settore e mettendo a punto il piano del furto. Ma, nello stesso tempo, escogiteranno un tranello nuovamente contro Morier che li metterà a dura prova tra inseguimenti mozzafiato e spettacolari incidenti.

Alvise-Marco Seno

partecipa alla conversazione

Overdrive: le auto storiche protagoniste di un film

1 DI 0