Padova 2017, Bonhams punta sulle italiane

A+ A-

Sessanta le auto in catalogo nell’asta che la Casa inglese terrà in occasione della mostra-scambio di Padova. Ben 31 le italiane. Ne abbiamo scelte dieci, le più interessanti dal punto di vista collezionistico.

La casa d’aste inglese Bonhams, una delle tre più importanti al mondo nel campo delle auto storiche, debutta sabato 28 ottobre ad Auto e Moto d’Epoca di Padova con una vendita ricca di vetture italiane, anche se la più significativa dal punto di vista collezionistico (è quotata tra i 750.000 e 950.000 euro) è una Mercedes-Benz 300 SL Roadster del 1957, modello che proprio quest’anno compie 70 anni di vita (ne parliamo ampiamente su Ruoteclassiche di questo mese). Una vettura in ottimo stato di conservazione e un basso chilometraggio.

MASERATI 3500 GT

Tra le rarità italiane (31 lotti in tutto su 60 vetture in catalogo) spiccano invece una serie di modelli che non è facile trovare in vendita. Tra questi spicca una Maserati 3500 GT Spyder carrozzata da Vignale nel 1960, una delle 242 costruite (è stimata tra i 600.000 e 700.000 euro) con una quotazione in linea con i prezzi attuali di mercato di questo modello ma in una condizione da concorso fuori dal comune.

1962 Lancia Flamina Sport 3C

Altra auto interessante è una delle circa 400 Lancia Flaminia 3C Sport carrozzate Zagato nel 1962 (era dotata di tre carburatori Weber 35DCN, al posto del singolo Solex), considerata tra le più belle vetture realizzate dall’atelier milanese. Per lei la richiesta varia dai 400.000 ai 500.000 euro.

1953 Alfa Romeo 1900C Sprint Coup

Leggermente inferiore la quotazione di una delle 100 Alfa Romeo 1900C Coupé del 1953 carrozzate da Pinin Farina (350.000-450.000 euro). Dipinta in grigio chiaro con interni in panno di lana in tinta, dopo vari passaggi di proprietà è entrata nel 1979 nella collezione di un farmacista toscano che l’ha conservata fino al 2014. I numeri di motore e telaio sono certificati dal Centro Documentazione Alfa Romeo.

1967 De Tomaso Vallelunga Berlinetta

Più rara ancora una De Tomaso Vallelunga berlinetta del 1967, una delle 50 costruite dalla Ghia di Torino, carrozzeria che De Tomaso avrebbe poi acquistato successivamente. Proveniente da una collezione di De Tomaso è perfettamente in ordine anche se non è mai stata restaurata. Viene quotata tra 200.000 e 250.000 euro.

Abarth Monomille

Se però si vuole puntare su una vera rarità senza spendere cifre elevatissime si può puntare su una delle quattro di Fiat-Abarth “coda d’anatra” Monomille GT Coupé (1963-1965) con carrozeria realizzata dalla Sibona & Basano sopravvissute. Per lei sono richiesti dai 90.000 ai 120.000 euro. Realizzata sul pianale della FIAT 600D, con una carrozzeria in alluminio fatta a mano, ha una velocità massima di 170-180 km/h a seconda dei rapporti montati, pur avendo una potenza massima di soli 60 CV.

1969 Alfa Romeo 1300 GTA Junior Coup

Interessante anche questa Alfa Romeo 1300 GTA Junior del 1969 appartenuta negli ultimi 30 anni alla stessa famiglia e con un passato documentato (180.000-220.000 euro). L’auto è offerta con documenti italiani ma non è immatricolata. Viene messa in vendita con un motore ripristinato da poco.

1970 Lancia Fulvia Rallye 1600 HF Fanalone Coup

Altra vettura da corsa italiana di grande tradizione e prestigio è questa Lancia Fulvia Rallye 1600 HF ‘Fanalone’ Coupé del 1970. Si tratta di una vettura originale, dotata di un motore appartenuto alla Squadra Corse ufficiale Lancia, espiantato dalla Fulvia 1600 HF che ha vinto l’Austrian Rally nel 1970. Sottoposta lo scorso anno a un restauro totale, viene stimata da Bonhams tra i 120.000 e i 160.000 euro.

1965 OSCA 1600 GT Berlinetta

Piuttosto rara anche questa Osca 1600 GT Berlinetta del 1965, una delle 21 Coupé realizzate dalla Carrozzeria Fissore. Sicuramente originale nella forma, è stata di uno stesso proprietario dal 1978 al 2016. Perfettamente conservata, viene quotata dai 160.000 ai 200.000 euro.

1961 Lancia Flamina Touring Convertible

Tra le offerte di vetture italiane da segnalare anche una Lancia Flaminia Cabriolet del 1961, una delle 421 2,5 litri a carburatore unico realizzate dalla carrozzeria Touring. Giudicata in condizioni eccezionali, viene stimata tra i 160.000 e i 190.000 euro.

1982 Lancia 1982 Lancia Delta 1600 GT BlindataArmoured

Curiosa invece l’offerta di questa Lancia Delta 1600 HF del 1982 blindata, usata dai Carabinieri a Napoli e con la scritta dell’Arma sulla fiancata. Immatricolata in Grecia, viene stimata 12.000-18.000 euro.

Gilberto Milano

 

partecipa alla conversazione

Padova 2017, Bonhams punta sulle italiane

1 DI 0