Terre di Canossa, si scaldano i motori

A+ A-

Mancano ormai poche ore al via della quinta edizione del Terre di Canossa, gara di regolarità classica, in programmma tra Emilia, Liguria e Toscana dal 16 al 19 aprile. E i numeri fanno già presagire una competizione di alto livello: ben 100 gli equipaggi iscritti, in rappresentanza di 16 Paesi; 33 le case rappresentate; 19 le vetture anteguerra.

Piace constatare che la “quota rosa” è molto più alta che in analoghe manifestazioni – il 40% degli equipaggi sono donne – a conferma di una formula che riesce a coinvolgere davvero tutti. Tra i partecipanti, 21 sono piloti cosiddetti “prioritari” (“Top” e “A”).

Main sponsor della manifestazione, organizzata dalla Scuderia Tricolore di Reggio Emilia, sarà ancora una volta la prestigiosa maison di orologeria Eberhard & Co., che sarà presente anche con il suo ClassicTeam. Ricordiamo che la gara è aperta alle vetture prodotte prima del 1976, ma che per le Ferrari e le Maserati il limite di costruzione è esteso al 1981.

Partenza da Salsomaggiore Terme e percorso di 600 chilometri con 80 prove a cronometro e due di media. Ci saremo anche noi di Ruoteclassiche con la Mercedes-Benz 280 SL (1969) della foto (l’equipaggio sarà formato dal direttore di Ruoteclassiche David Giudici e dalla giornalista di Quattroruote Laura Confalonieri).

partecipa alla conversazione

Terre di Canossa, si scaldano i motori

1 DI 0