Orologi
31 October 2019 | di Cesare Emanuele Scanzi

Raymond Weil Freelancer chronograph Jimi Hendrix Limited Edition

Celebra Jimi Hendrix e la sua arte nel 50esimo del Festival rock di Woodstock. È un cronografo ricco di richiami a quella storica esibizione

Nei giorni di Ferragosto del ’69 si tenne il festival rock di Woodstock. Per tre giorni quasi un milione di persone assistettero al più importante evento di sempre per la cultura hippie. Fu un evento fondamentale nell’ambito della controcultura, tre giorni di musica, pace e amore come mai ce ne furono e con i migliori artisti sul palco. Non mancò quello che oggi è considerato il più grande chitarrista rock di tutti i tempi. Jimi Hendrix, con la sua Fender Stratocaster bianca, si esibì il lunedì, l’ultimo giorno. Infiammò il pubblico (gran parte aveva già intrapreso la via del ritorno e si stima fossero presenti “solo” 250.000 persone) per oltre due ore e produsse la sua personale e anticonformista interpretazione dell’inno americano. A quella esibizione e alla sua figura è dedicata una versione speciale del cronografo Freelancer di Raymond Weil.

Cinquanta anni dopo il ricordo è ancora vivo. Tutto quello che può essere ricondotto all’artista ha fornito l’ispirazione per questo cronografo dai toni e dalla personalità molto evocativa. La cassa tonda con finitura in PVD grigio ha un diametro di 42 mm e spessore di 13,9. La lunetta è liscia per aggiungere un tocco di eleganza senza sconfinare nello stile già forte e audace di una chitarra elettrica. Anche il quadrante (chiuso da vetro in zaffiro e parzialmente aperto sul lato fondello avvitato per osservare il movimento) è ricco di richiami: i nove indici che lo circondano richiamano i battipenna mentre i sei anelli circolari sono un riferimento alle sei corde della chitarra. Sulla parte più esterna l’orologio riporta la scala tachimetrica e una frase a lui attribuita: “music is my religion”. La texture della parte centrale è decorata in rilievo con i decori aztechi della tracolla della sua Stratocaster mentre suonava sul palco. Al suo interno il Freelancer è animato dal calibro RW5200, meccanico a carica automatica e con riserva di carica di 48 ore.

Azzurro “Jimi Hendrix”. La funzione cronografica è assicurata da tre piccoli contatori secondari: minuti crono alle 12, ore crono alle 6, secondi continui alle 9 e secondi crono al centro. Questi ultimi sono indicati da una lancetta di un particolare colore azzurro, lo stesso dei pantaloni che indossava mentre la sua musica avvolgeva il pubblico. Presenta a un’estremità una piccola paletta orientata a sinistra (Jimi Hendrix era mancino). Alle ore 3 riporta l’utile informazione del datario e giorno della settimana con due indicazioni affiancate. È corredato da cinturino in pelle marrone con fibbia in acciaio. Il Raymond Weil Freelancer Chronograph in edizione speciale dedicato a Jimi Hendrix è prodotto in edizione limitata di 500 unità. Ognuna riporta sul fondello il numero progressivo (XXX/500) ed è accompagnata da un certificato di autenticità firmato da Janie Hendrix, sorella dell’indimenticato chitarrista.

Condividi
COMMENTI