Orologi
20 November 2019 | di Cesare Emanuele Scanzi

REC P-51 Eleanor: al polso in 60 secondi

REC Watches adora produrre orologi riciclando pezzi di iconiche supercar. L’ultimo modello (solo 498 pezzi) si ispira a una famosa Ford Mustang

Il marchio fondato in Danimarca nel 2014 ha una particolare passione per gli orologi automobilistici, che riescano a legarsi il più possibile con modelli sportivi iconici. Questa filosofia risiede nella denominazione stessa che l’azienda ha voluto utilizzare: “Recover” (Recupero), “Recycle” (riutilizzo), “Reclaim” (rigenerazione): “REC” Watches, insomma. L’ultimo modello, il P-51 Eleanor, cerca un legame stretto con una Ford Mustang molto famosa e continuaa proporre il fascino della collezione P-51, il suo primo modello con movimento automatico. Il P-51 Eleanor sarà prodotto in soli 498 esemplari numerati.

Fuori in 60 secondi. Eleanor è un “personaggio” noto tra gli appassionati di auto americane. La prima Eleanor fu una Mustang Fastback del ’71 utilizzata nel film Gone in 60 seconds (“Sessanta secondi e vai”) del ’74. Nel 2000 è stato prodotto il remake (in italiano è stato re-intitolato “Fuori in 60 secondi) interpretato da Nicolas Cage. Per quella occasione il carrozziere Chip Foose ha creato una seconda Eleanor in esemplare unico attraverso un lavoro di personalizzazione di una Shelby Mustang GT500 Fastback del ‘67. In tempi più recenti, due fratelli belgi hanno allestito un’altra Eleanor a partire da una Mustang del ’68. Il baule posteriore della vettura ha offerto il materiale necessario al progetto varato da REC Watches. Dal suo riutilizzo sono stati infatti ricavati i 498 quadranti per la realizzazione del REC-P51 Eleanor. Il quadrante è stato solo una piccola parte di tutto il progetto, che consisteva nel costruire un orologio attorno a questo piccolo pezzo di componente dell’iconica supercar americana. Avrebbe dovuto avere una personalità unica, carattere e, naturalmente ispirarsi alla collezione P-51 del 2015.

Riserva di benzina, pardon, di carica. Il P-51 Eleanor si basa su una cassa da 44 mm di diametro, bombata sulla carrure. Sul lato ricorda l’imponente calandra della Mustang Eleanor. Il fondello riporta una lunga apertura verticale da cui si vede la massa oscillante che riprende il cerchio in lega della Eleanor. Il movimento utilizzato è un calibro Miyota 9130, meccanico a carica automatica, con 28.800 alternanze l’ora e oltre 48 ore di autonomia. Il tempo è visualizzato sul lato anteriore in modo originale. Sulla sua superficie si può apprezzare il metallo proveniente dal baule posteriore della “donor car”. Sono presenti due piccoli contatori (la grafica riprende quella della Ford Mustang): quello inferiore visualizza ore, minuti e secondi. La piccola finestrella superiore, esattamente come un piccolo manometro di una strumentazione, visualizza la riserva di marcia del movimento. In una apertura ad arco della parte inferiore, infine, è riportato il datario. L’impermeabilità è garantita fino a tre atmosfere. Il REC P-51 Eleanor si indossa con un cinturino in pelle nera. Edizione limitata a 498 esemplari. Prezzo: 1.395 euro.

Condividi
COMMENTI