News
19 November 2020 | di Giancarlo Gnepo Kla

1000 Miglia 2021: da oggi sono aperte le iscrizioni

Solo sette mesi separano la 1000 Miglia 2021 dall’insolita edizione 2020, che si è svolta il mese scorso. Il prossimo anno “La corsa più bella del mondo” si terrà nel consueto periodo primaverile, dal 12 al 15 maggio.

A partire dalle ore 12.00 di oggi si aprono le iscrizioni per la 39° rievocazione della 1000 Miglia, che partirà da Brescia il 12 maggio. Per la registrazione c’è tempo fino al 18 gennaio 2021, gli organizzatori comunicheranno entro il 9 marzo la lista delle auto ammesse in gara. Per la prossima edizione verranno ammesse 375 vetture, selezionate da un’apposita commissione. Come è già avvenuto quest’anno, saranno in gara solo le auto iscritte al Registro 1000 Miglia: l’albo ufficiale per censire e certificare le auto che si sono rese protagoniste delle edizioni storiche della 1000 Miglia tra il 1927 e il 1957.

Le tappe. Se la partenza e l’arrivo rispettano la tradizione del tracciato, da Brescia a Roma e ritorno, l’edizione 2021 vedrà gli arrivi di tappa a Viareggio e Bologna. Ci sarà un’importante novità: il senso di marcia della gara sarà invertito rispetto alle recenti edizioni, un omaggio al senso antiorario di molte delle edizioni della 1000 Miglia originale. Dopo il via, gli equipaggi si daranno battaglia da Brescia verso il Tirreno, facendo sosta a Viareggio. Il giorno dopo le vetture ripartiranno in direzione Roma. La terza tappa, partirà dalla Capitale puntando verso Nord. Dopo aver attraversato l’Appennino, gli equipaggi giungeranno nel capoluogo Emiliano. Da Bologna partirà la quarta e ultima tappa, con il ritorno a Brescia. Il tracciato, inedito, per la prima prevede l’attraversamento del Passo della Cisa, nella prima tappa e dei i Passi di Futa e Raticosa nella terza giornata di gara.

Freccia rossa e freccia verde. In parallelo alla 39° rievocazione storica della 1000 Miglia si terrà la 1000 Miglia Green. Una gara, riservata a un numero limitato di hypercar ad alimentazione alternativa che si svolgerà in contemporanea alla competizione riservata alle auto storiche. Il motto Crossing the Future conferma il trait d’union tra la celebrazione di una importante tradizione italiana e il motorismo del futuro. Per maggiori informazioni e per le registrazioni potete consultare il sito web della 1000 Miglia.

Condividi
COMMENTI