Tutte le notizie di Storie

Auto
26 settembre 2018

Alfa Romeo Giulietta, ok il prezzo è giusto

Una tre volumi dal design moderno e rivoluzionario che raccolse con coraggio il testimone della Giulia, autentica best-seller degli anni 60 e icona indiscussa del marchio Alfa Romeo. La "nuova" Giulietta è un'auto brillante, bella da guidare ed economica, sia nell'acquisto sia nella manutenzione. Ripercorriamone insieme la storia e facciamo il punto sulle versioni da non lasciarsi scappare. Nata in tempo di crisi. Se la Giulia nasce nel periodo di massimo sviluppo dell’Alfa Romeo, con l’inaugurazione del modernissimo stabilimento di Arese e della pista di Balocco, la Giulietta vede la luce in un momento assai più critico. È il 1974 e il presidente Giuseppe Luraghi, l’uomo che aveva inventato la Giulietta e promosso lo sviluppo industriale del meridione col progetto Alfasud, viene defenestrato in seguito a un ormai irreversibile deterioramento dei rapporti con l’Iri. Orfana della sua guida più illuminata, l’Alfa Romeo si trova a dover gettare le basi di quella che sarà la nuova Giulietta. Il cuneo degli anni...
Alberto Amedeo Isidoro
Auto
26 settembre 2018

Ferrari Monza, l'evoluzione della specie

Ferrari ha presentato le Monza SP1 e SP2. I primi modelli della serie Icona rinverdiscono il mito della spider Ferrari mono o biposto, nata con la stessa 127 S del ’47 e proseguita per tutti gli Anni 50. Ecco un profilo delle barchette Monza da competizione che hanno corso nella categoria Sport e che hanno montato sia il quattro sia il più tradizionale 12 cilindri. Fu spider dall'inizio. La storia della Spider Ferrari da competizione inizia con i primi vagiti dell’azienda. Enzo Ferrari, dopo aver lasciato l’Alfa Romeo per dissidi sulla gestione, volle capitalizzare l’esperienza acquisita con lo sviluppo delle vetture da corsa del Biscione e diventare costruttore. Fondò l’Auto Avio Costruzioni (gli fu proibito di dare il proprio nome alle sue macchine) e produsse solo due esemplari dell’815. Finita la guerra e, soprattutto, riconquistata la libertà in merito alla denominazione delle vetture, iniziò la sua avventura di produttore con la 125 S dodici cilindri. Pressoché contemporaneamente questa si evolse...
Alvise-Marco Seno
Eventi
26 settembre 2018

Autobianchi Bianchina, super meeting tra Jesolo e Caorle

Nel versante della Serenissima. Dal Lido di Jesolo il corteo delle piccole Autobianchi si è spostato domenica verso le località di Cavallino e Treporti lungo il limite orientale della laguna, attraversando zone coltivate. Un territorio disseminato di alte torri quadrate costruite per gli avvistamenti durante la Grande Guerra e poi utilizzate dai contadini. Un'altra traversata in battello ha condotto poi la carovana a visitare Burano, con le sue case coloratissime e il campanile pendente. Prossimo stop alla fiera di Padova. In seguito è stata la volta dell'isola di Torcello, abitata da una ventina di persone, ex principale punto di partenza del commercio veneziano verso l’Adriatico all'epoca delle Repubbliche Marinare. Il pranzo, a bordo del battello fermo in mezzo alla laguna, non poteva essere più originale e divertente. Mentre le ultime due destinazioni raggiunte nel weekend sono state immancabilmente Venezia e Piazza San Marco. La prossima tappa? Alla fiera Auto e Moto d'Epoca di Padova (25-28 ottobre), presso lo stand del...
Laura Ferriccioli
Eventi
25 settembre 2018

EuroApe, super festa per i 70 anni dell'Ape

Nessun veicolo commerciale al mondo può vantare una storia come quella dell’Ape. I settant'anni del celebre motofurgone sono stati celebrati ad EuroApe lo scorso weekend, dal 21 al 23 settembre. Ecco le immagini più belle della festa di compleanno a Salsomaggiore Terme. Per tre giorni Salsomaggiore è stata teatro del raduno EuroApe 2018, un meeting che ha chiamato a raccolta un simpatico e colorato “sciame” di oltre 100 Ape accorse da tutta Europa per festeggiare i settant'anni del modello storico e tenere a battesimo il nuovo Ape 50 Euro 4 e la speciale versione in edizione limitata Ape Calessino 70°. In linea con i valori di Ape, simbolo di operosità, amicizia e vita all’aria aperta, EuroApe 2018 ha accolto la carovana “Ape ronzanti” e gli equipaggi partecipanti al tour solidale “Apeggiando per l’Italia”, un viaggio on the road per la Penisola che terminato proprio a EuroApe. 1948, un’ottima annata. Entra in vigore della Costituzione e l’11 maggio Luigi Einaudi è eletto al...
Redazione Ruoteclassiche
Auto
25 settembre 2018

Audi Quartz e Lancia Rally stradale, quando gli interni sono hi-tech

All’inizio degli anni Ottanta, la Pininfarina si distinse nella realizzazione di due vetture sportive - una rimasta allo stadio di prototipo funzionante, l’altra prodotta in serie - caratterizzate da interni dotati di materiali assolutamente inusuali per il settore automobilistico. Si trattava della Audi Quartz, apparsa al Salone di Ginevra nel 1981, e della Lancia Rally, presentata un anno dopo al Salone di Torino. La sola Audi di Pininfarina. La Quartz, oggi visibile al Museo Audi, fu la prima - e tuttora unica - vettura dei quattro anelli realizzata dalla Pininfarina (per mano del designer Enrico Fumia). Nel 1980, Audi aveva presentato la sua sportiva Quattro, una coupé a quatto ruote motrici studiata specificatamente per le competizioni. Le soluzioni tecniche adottate vennero subito giudicate idonee dal centro studi Pininfarina - all’epoca diretto da Leonardo Fioravanti - per realizzare uno studio di carrozzeria utilizzando una serie di materiali leggeri già in uso nel settore aeronautico. Così, nell’estate del 1980, arrivò a Torino...
Luca Gastaldi
Aste / Notizie
25 settembre 2018

Artcurial svela il suo asso nella manica per l'asta di Rétromobile

La casa d’aste francese non si smentisce e anche per l’edizione 2019 di Rétromobile ha in serbo il colpo da novanta: una vettura ad aggiudicarsi lo scettro di reginetta di Parigi. Salotto parigino. Come noto, Rétromobile è il salotto buono del collezionismo europeo, un evento che attira appassionati da tutto il mondo e che si distingue per la quantità di vetture di grande prestigio e qualità esposte. Una manifestazione che attira le più note Case d’asta internazionali e che negli anni è diventata l’alternativa europea a Pebble Beach, ovviamente con numeri molto più bassi. Dinastia Trintignant. È forse per battere tutti sul tempo che Artcurial ha svelato con così largo anticipo la sua carta più preziosa: una Bugatti Tipo 51 (Chassis n. 51128) appartenuta al pilota francese Louis Trintignant e successivamente dal più noto Maurice Trintignant (ex pilota Ferrari e vincitore di due Gran Premi di Monaco e di una 24 Ore di Le Mans) fratello di Louis. Bugatti mon...
Gilberto Milano
Eventi
24 settembre 2018

Modena Motor Gallery, l'eccellenza della "Valley"

Era una delle prime auto che incrociavi: impossibile non vederla, in mezzo alla galleria centrale della fiera, nella carrellata di Abarth, uno dei temi centrali dell’edizione 2018 di Modena Motor Gallery (22-23 settembre). A prima vista, sapeva di "tarocco": una Ritmo Abarth a cinque porte non è mai esistita. Ma quella non è una Ritmo qualunque perché il suo "taroccatore" era Enzo Ferrari. Uno Scorpione nella tana del Cavallino. Il Drake, il 9 marzo 1985, fece intestare alla Ferrari Esercizio Fabbriche Automobili e Corse questa Ritmo 85 S immatricolata il 22 novembre 1982 e in precedenza di proprietà di Fiat Auto Torino. Un’auto aziendale, insomma, che da Rivalta (dove producevano la Ritmo) era finita dritta a Maranello ma che il Commendatore voleva personalizzare. Per questo l’acquistò e la rimandò a Torino, alla Abarth, facendo sostituire il monoalbero 1500 con il 2000 bialbero usato sulla Scorpion, la versione americana della Lancia Beta Montecarlo, e chiedendo che adeguassero alimentazione, scarico, cambio, freni,...
Marco Visani
Aste
24 settembre 2018

All'asta il 5 ottobre la Rolls-Royce di Cassius Clay

Il 5 ottobre la Casa d’aste Bonhams metterà all’incanto a Zoute, in Belgio,  un’auto appartenuta alla leggenda del pugilato e dello sport in generale. Si tratta della Rolls-Royce Silver Shadow Convertible del 1970 di Cassius Clay.  Un (auto)regalo speciale. Il tre volte Campione del mondo e oro olimpico di box scomparso nel 2016 se l'era probabilmente regalata nel  dicembre 1970 per festeggiare la riconsegna della licenza di pugile dopo che gli era stata tolta nel 1967 per essersi rifiutato di combattere in Vietnam. All’epoca non aveva ancora cambiato il suo nome in Muhammad Ali. Una passionaccia per le Rolls. Grande appassionato di Rolls-Royce, Cassius Clay scelse per l’occasione una delle 272 Silver Shadow convertibili costruite con guida a sinistra carrozzate da HJ Mulliner Park Ward, molto più curate delle Silver Shadow standard e con un prezzo superiore del 50%. Muhammad Ali la conservò per circa sei anni prima di cederla a un nuovo proprietario nel 1976. Successivamente, dagli Usa è...
Gilberto Milano
Auto
24 settembre 2018

Daf, novant'anni di lungimiranza e coraggio

Compie 90 anni la Daf, marchio olandese di automobili con sede ad Eindhoven. Anche se la produzione di automobili, avviata nel lontano 1928, è stata interrotta, i suoi modelli hanno scritto una storia nient'affatto secondaria nel mondo dell'automobile. Un'avventura tra coraggio e lungimiranza. Intanto la sua storia imprenditoriale coraggiosa merita di essere raccontata, perché è quella di una fabbrica che non ha avuto paura di guardare lontano, al trasporto internazionale, a lunga e media distanza e, per quanto riguarda le automobili, alle persone disabili. Per la Daf i veicoli dovevano servire a superare i confini, quando ancora non si parlava di spazio unico europeo e d'integrazione sociale. Tutto comincia con una valvola. Hub van Doorne è  figlio di un fabbro e insieme al fratello Wim fonda una piccola impresa d'ingegneria, la "Hub van Doorne, Machinefabriek en Reparatie-inrichting". In qualità di caporeparto di una fabbrica di Eindhoven viene a contatto con un certo Huenges, proprietario di una Stearns-Knight con una valvola...
Elisa Latella
Personaggi
23 settembre 2018

La mia astronave? Una Panda rossa

Il 7 agosto a Garessio, nel Cuneese, Giorgetto Giugiaro ha compiuto ottant'anni. Avete probabilmente letto sul numero di settembre il reportage della splendida festa a cui hanno partecipato i due inviati di Ruoteclassiche, il giornalista Giosuè Boetto Cohen e Valerio Monti, autore del ricordo/racconto della nostra iniziativa "Tanti Auguri Giugiaro" votato come il migliore dalla giuria. Quanti ricordi... Tra la sessantina di elaborati giunti in redazione, oltre a quello di Valerio Monti (lo trovate qui), ne abbiamo scelti altri due per proporli online: il primo - "L'attesa" di Maricla Di Dio Morgano (San Leonardo Calascibetta, EN) lo potete leggere qui -, il secondo, intitolato "Chi è Giorgetto Giugiaro?" di Stefano Bonotto (Marostica, VI), ve lo proponiamo come lettura domenicale... "Chi è Giorgetto Giugiaro?" Cosa ne potevo sapere io, di Giorgetto Giugiaro, a quattro anni, nel 1981? Niente. Mio padre aveva appena comprato per la ditta di famiglia una Panda 30, rossa come una ciliegia e con i fascioni laterali grigi....
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli