Personaggi

Personaggi
14 giugno 2018

Questo ragazzo ha trovato più di duemila autostoriche in sette anni

Paolo Sormani
Personaggi
07 giugno 2018

Scrivete a Giorgetto Giugiaro le vostre storie con le sue auto

“Tanti auguri Giorgetto”. Non vogliamo portarci avanti, solo sintetizzare con tre parole l’iniziativa che intendiamo far partire in occasione dell’80° compleanno del “designer del secolo”. La data, il 7 agosto 1938; la località Garessio (delizioso borgo tra Cuneo e il mare). Che abbiate posseduto, guidato una volta o considerato inavvicinabile per il vostro portafogli una delle sue innumerevoli creazioni, le avrete senz’altro impresse nella memoria come sintesi di armonia ed eleganza. Ebbene, proprio grazie a un ricordo che vi lega a una di loro, un nostro lettore avrà la straordinaria opportunità di partecipare nel ruolo di “inviato speciale” alla grande festa di compleanno che Giugiaro terrà nella sua dimora di Garessio (splendidamente ristrutturata) nella giornata del 7 agosto - in compagnia di un giornalista di Ruoteclassiche - e potrà raccontare attraverso le sue parole l’esclusivo evento. Come fare per aggiudicarsi questa possibilità? Scrivere un breve racconto di massimo 3000 caratteri: qualcosa che sia insieme straordinario, unico, ma soprattutto “vostro”. E...
Dario Tonani
Personaggi
05 giugno 2018

Neil Young, rock'n roll e motori (ecologici)

Neil Young è uno dei fondatori del club virtuale “rock'n roll e motori”. Le auto, soprattutto d'epoca, sono una sua passione quasi smodata da sempre: ne ha tantissime sia nel suo Broken Arrow Ranch in California sia sul sito web chiama "Neil's garage" (neilyoung.com). Nel 2014 ha pubblicato anche un libro, "Special Deluxe", per raccontare la sua vita con le auto. Ma il 73enne canadese è lontano mille miglia dallo stereotipo del rocker egocentrico e indifferente alla società che lo circonda. Il suo spirito di attivista lo ha portato sin dalle prime esperienze negli anni Sessanta coi Buffalo Springfield fino al celebre quartetto con Crosby, Stills e Nash – oltre a scrivere importanti canzoni come “Ohio” nel 1970 sulla repressione della rivolta studentesca nell’America di Nixon - a sposare cause sociali come quella degli agricoltori americani, per i quali da un ventennio organizza Farm Aid, un festival musicale il cui incasso viene a loro destinato. O il concerto Bridge School...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
29 maggio 2018

Mauro Forghieri, la nostra videointervista

Continuano i nostri incontri con i Grandi Progettisti italiani che hanno fatto la storia dello sport motoristico. Dopo Nicola Materazzi (febbraio) e Sergio Limone (aprile), sul numero di giugno di Ruoteclassiche passiamo la parola al grande Mauro Forghieri. Personaggio che nell'intervista di quattro pagine che pubblichiamo sulla rivista introduciamo con il titolo "Ingegno e 'furia'", a testimonianza di un'intransigenza nel proprio lavoro che non gli è mai venuta meno. A Maranello ha trascorso 25 anni della sua carriera, negli anni dei grandi successi prima dell'era Schumacher, firmando capolavori come la 330 P4 e la 312 T4 di Villeneuve e Scheckter. Poi in Lamborghini, Bugatti e alla sua Oral Engineering. In questa intervista video ci spiega il suo arrivo alla Casa del Cavallino, i suoi rapporti col "Drake": "Ferrari era il grande capo e io apprezzavo e rispettavo questo fatto, ma il più delle volte era lui che alla fine si convinceva: 'Datti da fare, però non sbagliare'. Lo chiamavo Commendatore,...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
25 maggio 2018

[Personaggi] Cabianca, la corsa continua...

In occasione dell'Espiritu de Montjuic, tra i cordoli del circuito catalano di Montmelò, abbiamo fatto quattro chiacchiere con l'equipaggio di una fiammante Porsche 934 in livrea Jagermeister. "Com'è, come non è", scopriamo che a condividere l'abitacolo della Gruppo 4 made in Zuffenhausen sono i gentleman driver Maurizio Fratti e Andrea Cabianca. Se il cognome di quest'ultimo vi suona familiare, vuol dire che di corse anni 40 e 50 ve ne intendete. E anche abbastanza. Andrea è infatti nipote di Giulio Cabianca, pilota di successo nelle categorie minori mai comparso sotto le luci della ribalta. Veronese classe 1923, Cabianca si distinse negli anni 50 al volante di vetture sport di media cilindrata; era abile soprattutto nelle gare in salita e su strada, dove ottenne i suoi maggiori successi con la Osca. Presto divenne il "re" della classe 1500. Tra gli exploit più ricordati del pilota scaligero figura sicuramente il Giro delle Dolomiti del 1956, quando salì sul gradino più alto del podio proprio su una Osca...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi / News / Personaggi
14 maggio 2018

AsiMotoshow, quasi 500 moto e tantissimi campioni

Varano de’ Melegari, 11-13 maggio, Autodromo Riccardo Paletti: va in scena Asi Motoshow, grande festa del motociclismo e dei motociclisti, con tanto di cornice di tutto quanto vi ruota attorno. Dai passaggi, sabato e domenica, dell’Historical Aircraft Group sopra il circuito, con esibizioni acrobatiche di aerei d’epoca, alla sfilata “Nuvola rosa”, per sole motocicliste; dalla parata di ben 200 “cinquantini”, sia quelli di successo prodotti dalle grandi Case sia quelli di realizzazione artigianale, a quella in programma domenica alle13.30 con i campioni del passato in sella alle moto che hanno fatto la storia delle gare di velocità. In pista pure Maurizio Speziali, presidente dell’Asi, con la Morini che un tempo fu del padre, che gareggiava con quella moto. Grande successo della manifestazione, grazie al tempo che ha retto nonostante le previsioni e al ricchissimo programma di esibizioni e di rassegne tematiche. Letteralmente preso d’assalto Giacomo Agostini, arrivato a Varano già il sabato, ma molti anche gli altri campioni che hanno...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi / News / Personaggi
10 maggio 2018

Quattro chiacchiere con Mariella Mengozzi, nuova direttrice del Mauto

Mariella Mengozzi non è una feticista delle quattro ruote. Guida una Renault Grand Espace “perché ci stanno anche le biciclette”. Nel suo ventaglio di esperienze ci sono il GFT, la moda, il Museo Ferrari a Maranello, il marketing alla Walt Disney e per un cantiere di super-yacht. Eppure, come dice Benedetto Camerana, presidente del Museo dell’Automobile di Torino, è la donna giusta nel momento giusto. La manager a cui affidare il futuro dei rapporti con partner sostenitori, privati e pubblici. E la collaborazione con i principali musei del mondo, per scambiarsi idee e allestimenti, produrre insieme, ottimizzare i costi. E, naturalmente, amministrare e far evolvere il Mauto, che è un museo ancora nuovo (è stato ampliato e completamente riallestito nel 2011 n.d.r.), ma deve rinnovarsi per attrarre sempre nuovo pubblico. Cosa ha pensato visitando per la prima volta il Mauto? Stavo preparando la mia candidatura. Ho camminato a lungo, da sola. E scoprivo un luogo immenso, teatrale e tecnologico insieme,...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
08 maggio 2018

[Interviste] Historic Minardi Day, il commento del... festeggiato

Una bella sintesi tra il passato importante in F.1, uno sguardo al futuro e un’ottima occasione per gli appassionati. Questa è stata, soprattutto, la terza edizione dell'Historic Minardi Day a Imola, una sorta di “ponte” temporale e sportivo che fa bene a chi ha cuore il motorsport a tutto tondo. E in cui, a farla da padrone, sono stati soprattutto i decibel degli scarichi e il profumo delle benzine ben dotate di ottani. Niente rifiuto della modernità e dello sviluppo delle nuove frontiere (elettriche), ci mancherebbe, tanto è vero che ai box, tra tante veterane, c’era pure la Mahindra di Formula E di Nick Heidfeld. Ma neppure la demonizzazione di quanto è stato e rimane bello da ascoltare e toccare, finalmente da vicino. Oltre novemila, infatti, gli spettatori nei due giorni, a dimostrazione di un interesse crescente per le manifestazioni realizzate così, con passione. E un bel riconoscimento a uno dei più importanti impianti in Italia. Gian Carlo Minardi, un...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
07 maggio 2018

Settant'anni Land Rover, siamo stati al "party"

“Le dice qualcosa il nome di David Attenborough?” chiede un uomo molto anziano, dagli occhi sempre un po’ commossi. “Forse il più grande documentarista del secolo” lo rassicuro io. “Proprio così. Tornato dalla Londra-Singapore sono diventato un suo discepolo, e ho girato il mondo con la BBC per... sessant’anni?”. Anche questo succede al settantesimo compleanno della Land Rover, nell’hangar bianco e argento (il più grande al mondo, nel suo genere) dove si custodiscono cinquecento reliquie a quattro ruote e i fantasmi tornano in vita. Alcuni in alluminio e ferro, altri in carne e ossa. Il signore dagli occhi commossi è Tim Slessor, uno dei sei “bravi ragazzi” che nel 1955 partirono da Cambridge e Oxford su due “88 pollici Serie 1” e raggiunsero - aprendo una via mai tentata - la lontanissima Singapore. Sei mesi di viaggio, momenti da brivido tra Calcutta e la Malesia. Cinque studenti di college e un giovane meccanico che - ricorda il futuro regista -...
Redazione Ruoteclassiche
Personaggi
01 maggio 2018

[Lutti] Addio a Marco Centenari

Marco Centenari ci ha lasciati ad appena 71 anni. Una vita dedicata al giornalismo e alle automobili. Chi ha lavorato a stretto contatto con Marco, qui a Ruoteclassiche negli anni Novanta, ha sempre avuto in lui un punto di riferimento e un esempio da seguire. Era uno che ci sapeva fare con le persone: aveva la capacità di trarre il meglio da ognuno di noi, offriva opportunità e occasioni, ci contagiava con le sue idee e ci aiutava a realizzarle. È stato un grande direttore. Uno di quelli che non ti metteva mai in difficoltà e che, semmai, ti accompagnava nel tuo percorso di crescita. Quello che Marco ha fatto durante la sua lunga carriera lo potete leggere un po’ ovunque in questi giorni... È stato un privilegio e una grande fortuna conoscere e poter lavorare con Marco Centenari: ora ce lo portiamo dentro, incancellabile. Che la terra ti sia lieve, Marco... Carlo Di Giusto
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli