Personaggi

Personaggi
23 settembre 2018

La mia astronave? Una Panda rossa

Il 7 agosto a Garessio, nel Cuneese, Giorgetto Giugiaro ha compiuto ottant'anni. Avete probabilmente letto sul numero di settembre il reportage della splendida festa a cui hanno partecipato i due inviati di Ruoteclassiche, il giornalista Giosuè Boetto Cohen e Valerio Monti, autore del ricordo/racconto della nostra iniziativa "Tanti Auguri Giugiaro" votato come il migliore dalla giuria. Quanti ricordi... Tra la sessantina di elaborati giunti in redazione, oltre a quello di Valerio Monti (lo trovate qui), ne abbiamo scelti altri due per proporli online: il primo - "L'attesa" di Maricla Di Dio Morgano (San Leonardo Calascibetta, EN) lo potete leggere qui -, il secondo, intitolato "Chi è Giorgetto Giugiaro?" di Stefano Bonotto (Marostica, VI), ve lo proponiamo come lettura domenicale... "Chi è Giorgetto Giugiaro?" Cosa ne potevo sapere io, di Giorgetto Giugiaro, a quattro anni, nel 1981? Niente. Mio padre aveva appena comprato per la ditta di famiglia una Panda 30, rossa come una ciliegia e con i fascioni laterali grigi....
Redazione Ruoteclassiche
Personaggi
15 settembre 2018

È morto don Ruspa, il parroco della Formula 1

Don Sergio Mantovani, “il parroco della Formula 1”, si è spento nelle prime ore del mattino a Modena, dove continuava a praticare la sua missione nella chiesa e nella casa di riposo che aveva fatto erigere dove sorgevano i ruderi di una chiesa del 1700 che lui fece abbattere nel 1986. Fu in quell’occasione che Enzo Ferrari gli affibbiò il nomignolo di Don Ruspa, un appellativo che da allora non è più riuscito a scvrollarsi di dosso. Aveva 92 anni e sin da giovanissimo aveva manifestato una forte passione per le auto da corsa, al punto da prendere anche la licenza di pilota dopo aver preso i voti sacerdotali. Con lui non muore soltanto una persona dolce e affabile, capace di farsi ben volere da tutti, ma se ne va anche un pezzo di storia dello sport automobilistico e della Formula 1, della Ferrari in particolare. Nel cuore dei piloti. È infatti stato il confessore e il cappellano di tutti...
Gilberto Milano
Personaggi
09 settembre 2018

"L'attesa", un nuovo racconto della nostra iniziativa "Tanti auguri Giugiaro"

Avete letto sul numero di settembre di Ruoteclassiche l'ampio reportage della festa tenutasi il 7 agosto a Garessio, nel Cuneese, per gli ottant'anni di Giorgetto Giugiaro? Lo hanno scritto a quattro mani il nostro inviato Giosuè Boetto Cohen e Valerio Monti, autore del ricordo/racconto della nostra iniziativa "Tanti Auguri Giugiaro". Tra la sessantina di elaborati giunti in redazione ne abbiamo scelti altri due per proporli online: il primo s'intitola "L'attesa" e ne è autrice Maricla Di Dio Morgano, di San Leonardo Calascibetta, in provincia di Enna. Eccolo. Le sette. Il mare è crespo, bianchiccio.  Dario scende dalla camera da letto. L’occhio cangiante. Una voglia di caffè sul mento. Bianca guarda suo marito che sorride. Un sorriso un po’ stupido. Innamorato. Sedici giugno. Quindici anni d’amore! Le venti. Il suono del pendolo scuote l’immobilità. Adesso la voce del mare è un fruscio. Oltre i vetri, l’ombra scivola goccia a goccia. L’attesa. Bianca vede arrivare la macchina oltre la curva. Il ruggito...
Redazione Ruoteclassiche
Personaggi
07 settembre 2018

Burt Reynolds, un sex symbol tutto auto e baffi

Vero e proprio sex symbol del grande schermo, Burt Reynolds si è spento ieri all'età di 82 anni in un ospedale della Florida, dov'era stato ricoverato in seguito a una crisi cardiaca. Ripercorriamone brevemente la carriera cinematografica con una carrellata delle auto protagoniste dei suoi film più celebri. La star venuta dai campi di football. La sua fu una vita piena, hollywoodiana nel senso più classico, densa di eventi burrascosi e decisioni anche avventate: durante la sua carriera interpreta ruoli quasi sempre d’azione. Lui, che viene dal football americano, promettente halfback negli anni del campus alla Florida State University, si ritrova a fare l’attore a causa di un incidente d'auto che ne compromette la carriera sportiva. Ma anche perché ha il physique du rôle dell’action man, che tanto funziona anche al maschile nello star system americano (i suoi famosi baffi che contribuiranno a renderlo un sex symbol arriveranno molto più tardi). Come molti colleghi fa i primi passi sul piccolo...
Dario Tonani
Personaggi
06 settembre 2018

Enzo Osella, la nostra videointervista

Continua la nostra carellata sui  grandi progettisti italiani, le cui interviste sono comparse gli scorsi mesi sia su Ruoteclassiche sia, in forma video, sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook. Quarto della serie. Dopo Nicola Materazzi (febbraio 2018), Sergio Limone (aprile) e Mauro Forghieri (giugno), riflettori puntati a settembre su Enzo Osella, costruttore, preparatore, progettista, nonché ex pilota e collaudatore, che abbiamo incontrato a Verolengo, in provincia di Torino, terza sede della sua azienda dopo quella storica di Volpiano e quella di Atella in Basilicata. Dai camion di papà alla F.1. Cinquantacinque anni di passione per le auto da competizione, cresciuta in famiglia, sin da bambino (è nato vicino a Torino nel 1939), quando a destare il suo primo interesse per i motori erano soprattutto i camion della ditta di papà. Poi, ancora studente, il suo avvicinamento alle corse, con il suo primo "bolide": la Fiat 600 della sorella. "Ogni tanto" spiega, "me la prestava per una gita e...
Alessandro Barteletti
Personaggi
28 agosto 2018

Eric Clapton, chitarra e Cavallino

“In certe serate, il suono distorto della mia Blackie si avvicina al sound del 12 cilindri Ferrari”. A parlare è il leggendario Eric Clapton, che da sempre colleziona chitarre (come la mitica Blackie, la Fender Stratocaster, sua inseparabile compagna per vent'anni) e auto d’epoca, soprattutto quelle del Cavallino Rampante. Artista e appassionato. Soprannominato "Slowhand", mano lenta e dolce, Clapton vanta milioni di fans in tutto il mondo sin dagli anni Sessanta, quando perfezionò uno stile blues unico nel suo genere, inizialmente con gli Yardbirds, poi nei Cream e infine come artista solista. Una carriera con canzoni meravigliose come "Cocaine", "White Room", "Wonderful Tonight", "Layla", "She’s Waiting", "I Can’t Stand it", "Tears in Heaven"; ha vinto tre Grammy Awards, è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, ma alcuni dei suoi più grandi successi e premi sono tuttora parcheggiati nel suo garage. Il colpo di fulmine per il Cavallino. La prima auto di Eric fu una Cadillac Fleetwood del...
Gaetano Derosa
Personaggi
08 agosto 2018

Giorgetto Giugiaro, 80 anni con il ricordo/sogno di un nostro lettore

Il Designer del Secolo, Giorgetto Giugiaro, ha compiuto ieri ottant'anni: nella sua Garessio, nel Cuneese, l'ospite ha fatto gli onori di casa presentando nella piazza principale la sua ultima concept elettrica "Sibylla", realizzata dalla GFG (Giorgetto e Fabrizio Giugiaro), che ha fatto il suo debutto ufficiale al Salone di Ginevra di quest'anno. Il via in piazzetta. Il party, incominciato verso le 17 nella località che gli ha dato i natali e dove si dedica alla sua grande passione per il trial, ha visto tra i numerosi ospiti anche Ruoteclassiche, presente con il giornalista Giosuè Boetto Cohen e l'autore del racconto/ricordo migliore dell'iniziativa da noi lanciata e dal titolo "Tanti auguri Giugiaro": più di sessanta i testi arrivati, selezionati dalla redazione, a riprova di quanto le "creature" di Giugiaro appartengano alla memoria - e ai sogni - di tantissimi italiani, magari desiderosi di ripercorrere i ricordi del loro passato. Omaggio alla chiesetta di San Giovanni Battista. Nella chiesa di San Giovanni...
Redazione Ruoteclassiche
Personaggi
08 agosto 2018

Enzo Ferrari, a 30 anni dalla scomparsa parla chi l'ha conosciuto (il video)

 
Redazione Ruoteclassiche
Personaggi
03 agosto 2018

Michele Alboreto, l'ultima vittoria di un italiano in Rosso

4 agosto 1985, Gran Premio di Germania al Nürburgring, nona prova del Mondiale di Formula 1: Michele Alboreto (1956-2001) ha ottenuto nelle qualifiche solo l’ottavo tempo e in griglia deve scattare dalla quarta fila, in “coabitazione” con la Lotus-Renault di Elio De Angelis. Dribling al via. La sua partenza è un capolavoro di spregiudicatezza e agilità e alla prima curva, con una staccata che avvolge le ruote della sua Ferrari n. 27 in una nuvola di fumo, è già quarto. Soprattutto riesce a infilare la McLaren di Prost, il rivale più accreditato per il titolo Piloti, partito dalla seconda fila e solo due punti sotto in classifica. Inizio campionato al fulmicotone. Fino al gran premio tedesco la prima guida di Maranello ha viaggiato con una regolarità stupefacente: sei podi in otto gare (una vittoria, quattro piazze d’onore, un terzo posto e due ritiri). Al Nürburgring conquisterà il secondo trionfo di una stagione che si annuncia perfetta, e lo consegna alla storia...
Dario Tonani
Personaggi
02 agosto 2018

Niki Lauda operato ai polmoni: sarebbe in condizioni critiche

Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli