1000 Miglia, l’edizione 2021 è posticipata a giugno - Ruoteclassiche
Regolarità
22 February 2021 | di Giancarlo Gnepo Kla

1000 Miglia, l’edizione 2021 è posticipata a giugno

La 1000 Miglia 2021, programmata dal 12 al 15 maggio, è stata posticipata di cinque settimane: si terrà dal 16 al 19 giugno.

L’annuncio della variazione arriva dal Consiglio di Amministrazione di 1000 Miglia srl, che in accordo con l’Automobile Club di Brescia, ha deliberato il nuovo programma della manifestazione. La partenza è fissata al 16 giugno e si concluderà, a Brescia, sabato 19. Non sono previste variazioni sul tracciato, che verrà percorso in senso antiorario come stabilito in precedenza e vengono confermate le tappe intermedie: Viareggio, Roma e Bologna.
Entro martedì 9 marzo, l’organizzazione comunicherà la lista delle auto accettate, che da Regolamento, saranno selezionate dall’apposita Commissione esaminatrice chiamata a valutare le centinaia di richieste di iscrizione pervenute.

Edizioni insolite. Il Presidente di 1000 Miglia srl, Franco Gussalli Beretta dichiara : “Dopo l’esperienza della 1000 Miglia 2020 in versione autunnale, disputata lo scorso ottobre, vivremo quest’anno un’inedita Corsa di inizio estate” e prosegue: “La decisione, presa in piena sintonia con le istituzioni e le autorità competenti, verte sulla volontà di poter offrire l’esperienza entusiasmante della competizione in un contesto di massima attenzione alla tutela della salute di partecipanti, partner, pubblico e personale dell’organizzazione e di assoluto rispetto delle regole imposte dal contesto sanitario globale”.

La freccia rossa al fianco del Paese. La speranza di tutti è che nei prossimi mesi si possa giungere ad una svolta definitiva verso la risoluzione di questa situazione senza precedenti, e in tal senso Beretta aggiunge: “1000 Miglia come sempre vuole essere a fianco dell’Italia a sostegno della ripartenza economica del Paese. Ringrazio di cuore tutti coloro che partecipano a questa manifestazione, la loro passione ha consentito di raggiungere un grande successo che ha reso l’evento famoso nel mondo”.

Condividi
COMMENTI