News
07 settembre 2012 | di Redazione Ruoteclassiche

110 PARTECIPANTI DI 7 PAESI

Dopo 21 rievocazioni della prima corsa in salita organizzata sulle pendici del monte che domina la città di Varese, disputata dal 1931 al 1960, la Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori entra di diritto nel ristretto novero delle gare blasonate. Organizzata sin dai primi anni 90 dal Club Auto Moto Storiche Varese, questa manifestazione ha riscosso il gradimento del pubblico e degli appassionati, come testimoniano le ben 110 vetture al via, provenienti da dieci regioni italiane e da sei Paesi esteri: Australia, Perù, Canada, Germania, Gran Bretagna e Svizzera. In periodo di crisi, con molte gare annullate, si tratta di un numero importante, favorito pure dal fatto che la Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori è la terza delle sei gare del Challenge Solidarietà. Il programma, con partenza dal centro di Varese, prevedeva sabato 7 luglio la rievocazione della cronoscalata Varese-Campo dei Diori, mentre domenica 8 le vetture in gara si sono dirette a Campione d'Italia. Nell'attraversamento di borghi antichi, centri storici del Varesotto, Comasco e Canton Ticino, un pubblico appassionato ha incitato i partecipanti durante le 64 prove cronometrate e i 300 km del percorso. A salire da vincitori sul palco del Casinò Municipale di Campione d'Italia, imponendosi sia nell'assoluto sia nello spettacolare match race disputato sabato sera nel centro storico della città-giardino, sono stati il pilota comasco Mauro Clerici e la navigatrice varesina Deborah Restelli, su Porsche "356 SC" del 1965, davanti a Stefano e Marco Ercolani su Fiat "600 D" (1960) e ai bergamaschi Guido Barcella e Ombretta Ghidotti, su Porsche "356 C" (1963).

Condividi
COMMENTI