A 81 ANNI DICE ADDIO ALLE CORSE - Ruoteclassiche
News
04 August 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

A 81 ANNI DICE ADDIO ALLE CORSE

Per la prima volta in vita mia ho avuto paura solo all'idea di mettermi al volante di un'auto da corsa. Una sensazione che non mi ha abbandonato neanche dopo avere stretto il volante tra le mani ed essermi lanciato in pista. No, questo pomeriggio mi sono davvero spaventato e avevo sempre detto che non appena mi fossi sentito non all'altezza degli avversari mi sarei ritirato.

Stirling Moss non ha pronunciato queste parole nel lontano 1962, quando effettuò alcuni test al volante di un'auto da corsa dopo i postumi di un incidente, ma l'11 giugno, a 81 anni, subito dopo essere sceso dalla Porsche "RS 61" con la quale avrebbe dovuto disputare per l'ennesima volta la Le Mans Legend, gara per auto storiche di contorno alla "24 Ore". Un annuncio a suo modo storico perché Stirling Moss non aveva mai ufficializzato il suo ritiro dalle competizioni neppure dopo essersi ripreso, dopo trenta giorni di coma e sei mesi di emiparesi, dal terribile schianto di Goodwood.

Il fatto che Moss non avesse mai appeso il casco al chiodo è provato dalle sue presenze alla 84 Ore del Nürburgring del 1968, con una Lancia "Fulvia HF" ufficiale, e nel campionato Turismo britannico del 1980, a cui partecipò con un'Audi condivisa con Martin Brundle. Ben 66 G.P. disputati in Formula 1, 16 dei quali conclusi con una vittoria, per 4 anni di fila, dal '55 al '58, vice campione del mondo di F.1, vincitore di una serie innumerevole di classiche di durata (Mille Miglia, Targa Florio, Nürburgring, Sebring), Stirling Moss è stato il più grande dei "re senza corona".

Condividi

Bacheca

COMMENTI