News
08 November 2019 | di Andrea Zaliani

A Padova, ritrovate auto d’epoca abbandonate: (probabilmente) verranno demolite

Durante i lavori di demolizione dell’ex-complesso Serenissima di Padova, all’interno di garage interrati, sono state ritrovate quattro auto d’epoca. La loro triste sorte, la rottamazione, non è ancora così certa…

Conclusasi da poco Auto e Moto d’Epoca 2019, Padova torna a catalizzare l’attenzione degli appassionati del mondo heritage per una curiosa vicenda. Dopo oltre dieci anni dall’ultimo sgombero, datato luglio 2008, l’amministrazione comunale è riuscita ad avviare la fase di demolizione dell’ex complesso Serenissima, considerato come il “Bronx” della città. Una volta liberati tutti gli appartamenti, quindi, l’operazione volta a riqualificare il territorio si è concentrata sull’abbattimento dei garage interrati. Ed è proprio lì che, nelle scorse ore, come prontamente riportato dal magazine locale, c’è stata una scoperta inaspettata: nei garage, infatti, sono state ritrovate quattro auto d’antan, abbandonate a sé stesse.

Destino crudele. Nel dettaglio, si tratta di una Lancia Fulvia bianca, una Fiat 1100 nera, una 600 azzurrina e una Seat Ibiza blu elettrico. Tutte riportate alla luce, dopo anni al “buio”. Una storia a lieto fine, verrebbe da dire. In realtà, il loro destino è ancora in bilico: in linea teorica, seguendo la burocrazia, dovrebbero andare al macero, ma la rivolta del popolo padovano a questa notizia ha rimescolato le carte in tavola. “Teoricamente tutto quello che viene ritrovato in quest’area è destinato alla discarica” ha commentato l’assessore ai lavori pubblici, Andrea Micalizzi. “Però non abbiamo ancora preso una decisione definitiva in merito alle auto, in quanto dobbiamo valutare anche cosa dicono le norme sui lavori pubblici”.

Mai dire mai. Come recita un celebre adagio, la speranza è l’ultima a morire, anche perché due vetture, essendo dotate ancora di targa, sono state segnalate alla polizia locale, che sta effettuando delle verifiche per risalire ai proprietari. E se anche non le volessero, siamo certi che in molti sarebbero disposti ad “adottarle” per restaurarle e riportarle al vecchio splendore. Come andrà a finire? Non resta che attendere…

Immagine: Il mattino di Padova

Condividi
COMMENTI