Auto / News / Personaggi
30 May 2016 | di Redazione Ruoteclassiche

Alassio, gioielli di Pininfarina da “Muretto”

Chi tra gli appassionati di auto non avesse ancora deciso come trascorrere il ponte del 2 giugno può approfittare di un’opportunità unica offerta dal nome più prestigioso della Carrozzeria italiana: una rassegna delle più belle vetture realizzate da Pininfarina.

L’occasione sarà offerta dal Concours d’Elégance Pininfarina, un evento nato per celebrare i 90 anni dalla nascita di Sergio Pininfarina, che si terrà dal 2 al 5 giugno nella cittadina ligure di Alassio (SV). Alla manifestazione hanno aderito i più noti collezionisti internazionali di questo marchio che saranno presenti con alcuni pezzi tra i più belli realizzati dalla Carrozzeria torinese.

Si va dagli esemplari unici come la Lancia Flaminia Coupé Speciale del 1963, a pezzi rari come la Bristol 400 del 1947 (uno dei soli tre esistenti), come la Ferrari 500 Superfast e la 410 Superamerica Superfast, entrambe del 1965, o come la Ferrari 400 Superamerica del 1968. Oltre a molti altri capolavori tra i quali le concept car più recenti nate nell’atelier di Cambiano: la Sergio e la BMW Pininfarina Gran Lusso Coupé del 2013 e la H2 Speed del 2016.

Il programma prevede l’esposizione delle vetture in Piazza dei Partigiani sul lungomare di Alassio e due sfilate per le vie cittadine: una venerdì 3 giugno, alle ore 18:00; l’altra sabato 4 giugno alle 16:30. Durante quest’ultima sarà effettuata la presentazione delle auto ai giudici e al pubblico davanti allo storico Muretto di Alassio.

Sabato sarà anche il giorno della premiazione del Concorso. Le vetture saranno giudicate da una Giuria internazionale presieduta da Paolo Pininfarina e composta da esperti del mondo dell’automobile: il Responsabile Motori del quotidiano La Stampa Piero Bianco, il caporedattore di Octane France Yan-Alexandre Damasiewicz, il Chief Creative Officer di Pininfarina Fabio Filippini, il Direttore di Ruoteclassiche David Giudici, il giornalista di Car Design News Drew Meehan.

Compito del team, assegnare il premio "Best in Show" alla vettura che esprime al meglio la bellezza della firma Pininfarina, mentre il premio “Robert M. Lee Award” andrà alla vettura più elegante. Oltre ai premi della giuria, un riconoscimento speciale, il “Chairman’s Award”, sarà attribuito personalmente da Paolo Pininfarina, mentre il Comune di Alassio assegnerà il “Premio Città di Alassio” alla miglior convertibile. La famiglia Pininfarina, presente all’evento, attribuirà invece il Premio Speciale Sergio Pininfarina.

Condividi
COMMENTI