News
03 luglio 2019 | di Alberto Amedeo Isidoro

Alexander’s Route: dall’Italia all’India con una Willys

Dal Friuli all’India, seguendo la rotta di Alessandro Magno. È l’avventuroso raid di 20.000 chilometri che lo studente di Storia Amedeo Lovisoni si appresta ad affrontare con la sua Willys anni 50

L’estate è appena cominciata ma Amedeo Lovisoni, 27 anni, friulano, studente di Storia all’Università di Venezia, ha già deciso da un pezzo la direzione da dare alle sue vacanze. Per rilassarsi e ricaricare le pile niente sole, mare e spiaggia, ma un avventuroso raid in India ripercorrendo, chilometro dopo chilometro, la rotta di Alessandro Magno. Ad accompagnarlo in quest’avventura, una vecchia Willys del 1953 acquistata due anni fa in Emilia Romagna per la cifra simbolica di un euro.

Ora è pronta a tutto. Per Amedeo e la sua jeep non si tratta della prima “maratona” insieme: nel 2018, dopo un ripristino del mezzo durato nove mesi, si sono spinti addirittura fino in Mongolia, un viaggio di oltre 38.000 chilometri. Per ragioni di prestazioni e affidabilità, il vecchio motore degli anni 50 da 75 cavalli è stato sostituito con un’unità di fine anni 80, sempre a carburatore ma più moderna e potente, abbinata ora a un cambio a 5 rapporti anziché a 3.

Tre mesi on the road. Il road trip è scandito da una tabella di marcia serratissima: per coprire i 20.000 chilometri nei tre mesi previsti dal roadbook (l’arrivo in India è stato fissato a settembre), Amedeo sa che dovrà sobbarcarsi dai 200 ai 300 chilometri al giorno. Una parte del raid sarà condivisa con altri ragazzi appassionati di storia antica asiatica e mediorientale.

Sui social. “A oggi siamo in otto”, spiega Amedeo: “sei italiani e due stranieri. Aggiornerò in tempo reale con foto e video la pagina Facebook dedicata al viaggio, ‘Alexander’s Route’, e il profilo Instagram ‘Back to Frico’”.

Vacanza alternativa. Dopo aver attraversato i Balcani, la Turchia, l’Iran, l’Afghanistan e il Pakistan, il viaggio proseguirà, tra settembre e dicembre, per altri 10.000 chilometri sulle strade dell’India. In questa sua impresa, Lovisoni sarà supportato da JoinBed, start-up di turismo esperienziale che a partire dal 2020 intende inserire il raid “Alexander’s Route” tra le sue proposte di viaggio.

Condividi
COMMENTI