All'asta raro set degli attrezzi degli anni 20 - Ruoteclassiche
Aste / News
19 June 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

All’asta raro set degli attrezzi degli anni 20

Non era facile viaggiare in auto alla fine degli anni 20: ce lo ricorda una borsa degli attrezzi in dotazione a una Bentley vintage che andrà all’asta a fine mese a Goodwood.

La borsa degli attrezzi di una Bentley di fine Anni 20, inserita nel catalogo dell’asta che Bonhams terrà al Festival of Speed di Goodwood il prossimo 27 giugno, ci offre l’opportunità di fare un salto indietro nel tempo e ripensare alle difficoltà che dovevano affrontare gli automobilisti dell’epoca. Non si trattava solo di far fronte alle forature, che sulle strade di allora e con le gomme dell’epoca rappresentavano l’inconveniente più frequente ogni volta che si utilizzava l’auto; chi si avventurava in un viaggio doveva saper mettere mano anche a eventuali problemi di meccanica e all’impianto elettrico se non voleva rischiare di rimanere a piedi nel mezzo del nulla. Carburatori che si rompevano, valvole che si piegavano, guarnizioni che si bruciavano, fari che non si accendevano, accensione che smetteva di funzionare, tubazioni spezzate e persino parti in legno che si rompevano, erano imprevisti da mettere in conto in ogni momento.

Le dimensioni e l’attrezzatura della borsa Bentley riportata nell’immagine qui sopra sono significative. Senza contare le parti di ricambio che era meglio sempre avere con sé. Come si può notare, nella bella borsa in pelle marrone, trovavano posto otto chiavi inglesi, quattro altre chiavi regolabili “a rullino”, tre chiavi a bussola, un piccolo trapano a mano, due cacciaviti, tre leve per pneumatici, un piccolo martello, un martello Thor in rame, tre diversi tipi di pinze, un piccolo imbuto, un saldatore, due oliatori, un punzone, un metro pieghevole, quattro ingrassatori di differenti dimensioni, uno spessimetro, un manometro, una pompa d’aria, un cric, due lime da ferro e un punteruolo. Ben altra cosa rispetto a oggi.

Una decina di anni prima, la dotazione era ancora più corposa. Secondo quanto consigliava la “Guida pratica del meccanico-chaffeur” di G. Pedretti, edita dalla Hoepli nel 1911, “la vettura doveva essere munita di: martello, scalpello, punzone, cacciavite, pinze universali, tenaglie, lima mezza tonda, chiavi a tubo, chiavi a bocca, chiave inglese, scatola di polvere di smeriglio, verricello, pompa per gonfiare i pneumatici, un oliatore a mano, una serie di molle per le valvole, candele, guarnizioni, ricambi per l’impianto elettrico, tele smeriglio, una serie di dadi, bulloni, ranelle e coppiglie, due maglie per la catena di trasmissione, tre metri di filo di ferro, filo di amianto, di ottone, di rame, pezzi di tubi vari, grasso olio e petrolio”. Il set completo Bentley ha una stima d’asta di 750-1000 euro, ma è sicuro che alla fine chi vorrà portarselo a casa dovrà sborsare molto di più.

Condividi
COMMENTI