Auto / Eventi / News
29 December 2016 | di Redazione Ruoteclassiche

Art Car Bmw: perché l’esposizione di Amburgo è da non perdere

Pare che sia piuttosto raro vederle. Salvo apparizioni nei più importanti eventi automobilistici in cui è presente Bmw (in Italia al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este 2015) non è così facile incrociarle, soprattutto in un numero così alto di esemplari. Oggi però gli amanti dell’art-car hanno un’occasione per ammirarle che non dovrebbero farsi scappare: nove delle diciassette Art Car della Casa bavarese sono infatti esposte fino al 19 marzo presso Automuseum Prototyp di Amburgo, in Germania.

Non è proprio dietro l’angolo, ma in un periodo di vacanza può essere l’occasione per visitare un museo dell’auto tra i più interessanti d’Europa, soprattutto per quanto riguarda le auto sportive tedesche e austriache del dopoguerra.

Qui di seguito e nelle immagini le nove sculture in movimento proposte ad Amburgo, in perfetto ordine cronologico. Come noto, alcune sono auto stradali e altre auto da corsa che hanno partecipato a importanti gare:
• 1975 - BMW 3.0 CSL - Alexander Calder
• 1976 - BMW 3.0 CSL - Frank Stella
• 1977 - BMW 320 Gr. 5 - Roy Lichtenstein
• 1979 - BMW M1 Gr. 4 - Andy Warhol
• 1982 - BMW 635CSi - Ernst Fuchs
• 1989 - BMW M3 Gr. A - MJ Nelson
• 1990 - BMW 730i - Cesar Manrique
• 1991 - BMW Z1 - AR Penck
• 2010 - BMW M3 GT2 - Jeff Koons

Dal 2010 nessun altro artista è entrato nella squadra Bmw. Ma ancora per poco: la scultrice cinese Cao Fei ha firmato la 18ma Art Car Bmw, una M6 GT3 che correrà nel 2017 nei campionati asiatici, mentre il 28 gennaio alla 24 Ore di Daytona la Casa bavarese schiererà la 19ma scultura in movimento, un’altra M6 GTLM, firmata questa volta dall'americano John Baldessari.

Gilberto Milano

TAGS art car bmw
Condividi
COMMENTI