Automotoretrò, corsa per una soluzione - Ruoteclassiche
News
29 November 2022 | di Redazione Ruoteclassiche

Automotoretrò, corsa per una soluzione

Gli organizzatori di Automotoretrò, il Salone torinese dedicato al motorismo storico, stanno cercando una soluzione per confermare l’evento in programma dal 9 al 12 febbraio 2023

Automotoretrò e Automotoracing si tengono per tradizione a Lingotto Fiere di Torino. Il Salone compirà 40 anni nel 2023. La premessa alla puntualizzazione degli organizzatori è l’aumento vertiginoso dell’affitto della struttura da parte di GL Events, la società francese proprietaria di Lingotto Fiere: la conseguenza del lievitare dei costi potrebbe pregiudicare lo svolgimento regolare di Automotoretrò. Nei giorni passati si sono rincorse voci di spostamento, se non addirittura annullamento, della fiera.

Andiamo avanti. In una nota del 29 novembre 2022 la società organizzatrice di Automotoretrò e Automotoracing, BEA Srl,informa così espositori e pubblico che, anche grazie alla collaborazione con le istituzioni, è al lavoro per trovare una soluzione che permetta di non annullare o spostare l’evento in programma dal 9 al 12 febbraio 2023.

Tradizione da mantenere. Spiegano Beppe e Alberto Gianoglio, gli organizzatori del Salone del motorismo storico: “Da 40 anni la fiera si svolge sotto la Mole. Automotoretrò ha sempre avuto l’onere e l’onore di inaugurare la stagione delle manifestazioni motoristiche come primo appuntamento dell’anno e la nostra intenzione è di mantenere questa tradizione anche nel 2023 perché crediamo fortemente nella centralità di Torino e del Piemonte per il mondo dell’auto. Nel caso in cui non fosse possibile trovare un’intesa con GL Events, siamo aperti a valutare altre alternative per mantenere viva questa fiera che ogni anno accoglie decine di migliaia di visitatori dall’Italia e da tutto il mondo”.

Condividi

Bacheca

COMMENTI