Emanuele Barbagallo, il mago della plastica - Ruoteclassiche
Personaggi
11 August 2021 | di Giancarlo Gnepo Kla

Emanuele Barbagallo, il mago della plastica

Emanuele Barbagallo di No Stress Car Detailing presta la raffinata arte della toilette delle classiche a domicilio. Negli ultimi anni si è specializzato nel ripristino delle plastiche di Ferrari, Maserati e Porsche. Un autentico visagista delle star a quattro ruote…

È così che li chiamavano una volta, gli esperti del trucco che rendevano ancora più belle le attrici più belle. A modo suo, è un visagista delle dive anche Emanuele Barbagallo, che ha debuttato nella recente professione del car detailer sette anni fa con il nome d’arte No Stress Car Detailing. Il trentenne catanese, che vive e lavora a Vicenza, è un giovane talento che può essere accostato a un’altra figura particolarmente ricercata nel mondo del cinema, il mago della plastica. La chirurgia estetica non c’entra nulla, nel suo caso: Barbagallo si è specializzato nel restauro conservativo delle plastiche di supercar di pregio come Ferrari, Maserati e Porsche. Se pensate che sia una competenza marginale, è perché non avete mai provato al tatto l’effetto “appiccicoso” dei loro interni, dopo essere stati esposti alla luce del sole e alle variazioni di temperatura nel corso del tempo. Il “soft touch”, l’effetto morbido e gommoso originario, bello al tatto e alla vista, dopo qualche anno inizia letteralmente a sciogliersi. Il tipo di finizione è anche molto vulnerabile ai graffi. E ciò che resta non è all’altezza della vettura. Qui entra in gioco il No Stress Car Detailing, che decontamina, pulisce, ripristina e rivernicia impeccabilmente le parti interessate dal degrado con vernici specifiche per plastiche, vinili e pelli. Il tocco finale è costituito dalla riproduzione dei logo e dall’applicazione di un trasparente per plastiche. E il pezzo è come appena uscito dalla fabbrica.

Un lavoro minuzioso, ma molto soddisfacente per il quale “tanti colleghi mi dicono che ho del talento. Nel ripristino delle plastiche Ferrari e Maserati, sono sicuro di essere il miglior restauratore in Italia”, afferma sicuro Emanuele Barbagallo. Che spiega come siano le Ferrari youngtimer degli anni Ottanta e Novanta a soffrire in particolare del deterioramento del trattameno soft touch. Fino a poco tempo fa, l’alternativa era sostituire il pezzo perdendo un pizzico di originalità e una cifra a due zeri nel conto in banca. Ecco perché una giovane figura professionale come quella del vicentino è particolarmente apprezzata. “Ho lavorato su auto in condizioni da fienile, ma tutto può essere recuperato. Di recente ho ripristinato la plastica di una Ferrari F355 ricoperta di muffa. Una parte difficile e costosa da trovare”. Già, ma come si arriva a diventare un esperto in plastiche? “Come detailer, ho sempre lavorato sulle auto sportive dei marchi più prestigiosi. Le mie preferite sono le classiche e le youngtimer, hanno tessuti e materiali completamente diversi da quelle moderne. Gli interni hanno un altro profumo e un’altra qualità, le carrozzerie fanno storia a sé. Ho appena terminato di lavorare su una Porsche 930, originale dentro e fuori, una cosa meravigliosa”, confessa Barbagallo. “Collaborando con alcune officine Ferrari, si è sparsa la voce che riuscivo a ‘salvare’ pezzi difficili, un problema più diffuso di quanto si pensi”. Grazie alla sua esperienza, il detailer si sta occupando anche di sviluppare prodotti naturali per il lavaggio della carrozzeria: “Meno chimica è meglio, specie sulle verniciature datate e senza trasparente. Troppo aggressiva”.

La spinta alla candidatura al Best in Classic di No Stress Car Detailing è impressa da una figura professionale recente, ma sempre più richiesta. E dalla sfida che rappresenta un restauro conservativo ben eseguito. Barbagallo mette il fiocchetto al recupero della parte in plastica con la riproduzione in stencil dei fregi originali. “Mi occupo anche del restauro della pelle, dei tessuti e dell’igienizzazione sia delle supercar, sia delle auto classiche”, conclude il trentenne vicentino. “ In sette anni ho studiato e lavorato sempre di più per alzare l’asticella e credo di assicurare la massima qualità nel servizio che offro”.

Best in Classic
Condividi
COMMENTI