News
26 August 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Classiche e videogame: in arrivo Forza Motorsport 6

Nell'ultimo episodio di Forza Motorsport, in arrivo a settembre, sono coperti oltre mezzo secolo di storia automotive per avvicinare e unire la passione di chi ama le auto vere e le loro riproduzioni virtuali. Con vantaggi per tutti, da chi ama i videogame di guida agli appassionati di classiche.

Guidare una probabile youngtimer per i nostri nipoti, come la Ford GT o la McLaren 12C GT3 piuttosto che la Peugeot 205 Turbo 16 del 1984 o la Alfa Romeo SZ del 1990 sarà un gioco da ragazzi. E ancora, nel caso i capelli grigi prevalgano su quelli neri, la BMW 3.0 CSL del 1975  o la Ferrari 250 California del 1957. Non stiamo parlando di un track day riservato ai giornalisti ma neppure di un sogno, semplicemente di relativa normalità per gli appassionati di videogame. Dal 18 settembre 2015 arriva il nuovo capitolo di Forza Motorsport per la console di casa Microsoft, titolo che si va ad aggiungere ad altri classici del genere per pc piuttosto che Playstation.

Youngtimer o storiche a tutti gli effetti, giapponesi americane purosangue o cavallini e tori di pura razza emiliana ma non solo. Ad esempio, dalla lista divulgata fino ad oggi, che spazia, solo per fare qualche esempio (vedi sotto per la lista completa) dalla Mini Cooper del 1965 alla Abarth 595 SS del 1968  fino alla Ferrari 250GTO del 1962 passando per la Lotus Eleven del 1956 e la Nissan 350Z, si evince una cura certosina nell'accontentare gusti diversi. Mancano le Porsche ma non si tratta di una banale dimenticanza, saranno disponibili più avanti in un pacchetto dedicato come accaduto in un altro videogame dello stesso produttore. Lecito pensare che non manchino all'appello 911 di varie annate, 918 Spyder e magari la Macan Turbo.

Passati quasi vent'anni dai primi giochi, il successo dei videogame si vede adesso dal numero della serie raggiunto e dagli innumerevoli spunti di comunicazione che accompagnano  il lancio di ogni titolo. Per esempio, nell'ultimo episodio di Forza Motorsport, si potrà scegliere tra oltre  450 auto e 26 circuiti. Ma non solo, si potrà guidare di giorno, al tramonto, di notte o anche con la pioggia a 60 frame per secondo costanti (significa grafica e velocità di aggiornamento dello schermo senza intoppi anche nelle situazioni più caotiche). Il tutto grazie a una tecnologia che ha fatto passi da gigante.

Correvano, infatti, gli anni '80 quando i videogame erano ancora guardati e percepiti con sufficienza dal pensiero dominante, svaghi da nerd o al massimo da perditempo in sala giochi. Poi sono cambiate tante cose, dalle auto con i nomi storpiati per problemi di licenza si è passati a repliche perfette fino ad anteprime assolute di nuovi modelli, strategie figlie di accordi veri e propri che vedono confrontarsi sviluppatori, composti da team nutriti fatti di ingegneri, fisici, programmatori ma anche piloti ed esperti di dinamica dell'auto e costruttori.

A far da spartiacque sono stati gli anni '90  con alcune serie come l'ormai mitologico GP2 di Geoff Crammond per PC che introdusse il concetto di simulazione realistica, con le monoposto che cambiavano realmente il loro comportamento in base all'irrigidimento delle sospensioni piuttosto che dell'angolo di camber e, nel mondo  delle console, la serie Gran Turismo per la Playstation Sony. Poi l'evoluzione è stata continua di pari passo con l'allargamento del database di auto disponibili e la potenza dei processori.

Da quel momento i videogame di guida hanno iniziato ad offrire temi di interesse non solo dal punto di vista del giocatore incallito ma anche del puro appassionato che, giustamente, se guida la Delta Integrale Evoluzione vuole che abbia i cerchi giusti e che, nello zero-cento, anche sullo schermo, l'erogazione del motore rispecchi quella reale e il tempo sia quello giusto e non di fantasia. Come pregi e difetti in frenata piuttosto che tra le curve. Fino a oggi.

Tutto virtuale, certo, eppure tremendamente simile alla vita e alla passione vera. Profumo di benzina, cruscotti e pellami del tempo che fu a parte, per i quali occorre tornare ad accarezzare auto reali nelle rievocazioni storiche o nei concorsi di eleganza.

Luca Pezzoni

TUTTE LE AUTO SU FORZA MOTORSPORT 6

  • 1939 Maserati 8CTF
  • 1945 Jeep Willys MB
  • 1949 Mercury Coupe
  • 1952 Ferrari 375
  • 1953 Ferrari 500 Mondial
  • 1954 Jaguar XK120 SE
  • 1954 Mercedes-Benz 300 SL Coupé
  • 1956 Jaguar D-Type
  • 1956 Lotus Eleven
  • 1957 Chevrolet Bel Air
  • 1957 Ferrari 250 Testa Rossa
  • 1957 Maserati 300 S
  • 1958 Aston Martin DBR1
  • 1960 Chevrolet Corvette
  • 1961 Jaguar E-type S1
  • 1961 Maserati Tipo 61 Birdcage
  • 1962 Ferrari 250 GT Berlinetta Lusso
  • 1962 Ferrari 250 GTO
  • 1963 Volkswagen Beetle
  • 1964 Aston Martin DB5
  • 1964 Chevrolet Impala 409
  • 1965 Alfa Romeo Giulia Sprint GTA Stradale
  • 1965 Alfa Romeo Giulia TZ2
  • 1965 MINI Cooper S
  • 1965 Shelby Cobra 427 S/C
  • 1966 Chaparral #66 Chaparral Cars 2E
  • 1966 McLaren M2B
  • 1967 Brabham BT24
  • 1967 Chevrolet Corvette Stingray 427
  • 1967 Ferrari 330 P4
  • 1967 Lamborghini Miura P400
  • 1967 Lotus Type 49
  • 1968 Abarth 595 esseesse
  • 1968 Alfa Romeo 33 Stradale
  • 1969 Chevrolet Camaro SS Coupe
  • 1969 Dodge Charger R/T
  • 1969 McLaren #4 McLaren Cars M8B
  • 1969 Nissan Fairlady Z 432
  • 1969 Pontiac Firebird Trans Am
  • 1969 Pontiac GTO Judge
  • 1969 Toyota 2000GT
  • 1970 AMC Rebel "The Machine"
  • 1970 Chevrolet Chevelle SS-454
  • 1970 Chevrolet El Camino 454
  • 1971 AMC Javelin AMX
  • 1971 Ford Mustang Mach 1
  • 1971 Nissan Skyline 2000GT-R
  • 1971 Plymouth Cuda 426 HEMI
  • 1971 Plymouth GTX 426 HEMI
  • 1974 Toyota Celica GT
  • 1975 Fiat X1/9
  • 1976 Ferrari #1 Scuderia Ferrari 312T2
  • 1976 McLaren #11 Marlboro Team McLaren M23
  • 1977 Ford Escort RS1800
  • 1977 Pontiac Firebird Trans Am
  • 1983 GMC Vandura G-1500
  • 1984 Ferrari GTO
  • 1985 Mazda RX-7 GSL-SE
  • 1985 Toyota Sprinter Trueno GT Apex
  • 1986 Alfa Romeo Spider Quadrifoglio Verde
  • 1986 BMW M635CSi
  • 1988 Chevrolet Monte Carlo Super Sport
  • 1988 Lamborghini Countach LP5000 QV
  • 1988 Lamborghini Jalpa
  • 1988 Volkswagen Scirocco 16v
  • 1990 Chevrolet Camaro IROC-Z
  • 1990 Mercedes-Benz 190E 2.5-16 Evolution II
  • 1991 Honda CR-X SiR
  • 1992 Bugatti EB110 SS
  • 1992 Nissan Silvia CLUB K's
  • 1993 McLaren F1
  • 1993 Nissan 240SX SE
  • 1993 Renault Clio Williams
  • 1994 Honda Prelude Si
  • 1994 Mazda MX-5 Miata
  • 1995 Ferrari F50
  • 1995 Ford SVT Cobra R
  • 1995 Toyota MR2 GT
  • 1995 Volkswagen Corrado VR6
  • 1997 BMW M3
  • 1997 Lamborghini Diablo SV
  • 1997 McLaren F1 GT
  • 1997 Volvo 850 R
  • 1998 Eagle Talon TSi Turbo
  • 1998 Subaru Impreza 22B STi
  • 1998 Toyota Supra RZ
  • 1998 Volkswagen GTI VR6 Mk3
  • 1999 BMW #15 BMW Motorsport V12 LMR
  • 1999 Dodge Viper GTS ACR
  • 1999 Mitsubishi Lancer Evolution VI GSR
  • 2001 Audi RS 4 Avant
  • 2002 Ferrari 575M Maranello
  • 2002 Ferrari Enzo Ferrari
  • 2002 Nissan Skyline GT-R V-Spec II
  • 2002 Pontiac Firebird Trans Am Ram Air
  • 2003 Nissan Fairlady Z
  • 2003 Nissan Team Forza Fairlady Z
  • 2003 Volkswagen Golf R32
  • 2004 Mitsubishi Lancer Evolution VIII MR
  • 2004 Saleen S7
  • 2004 Subaru Impreza WRX STi
  • 2005 Ford Ford GT
  • 2005 Honda NSX-R
  • 2005 Honda NSX-R
  • 2005 Lotus Elise 111S
  • 2005 Mercedes-Benz SLR
  • 2005 Subaru Impreza WRX STI
  • 2005 TVR Sagaris
  • 2006 Aston Martin #007 Aston Martin Racing DBR9
  • 2006 HUMMER H1 Alpha
  • 2007 Alfa Romeo 8C Competizione
  • 2007 Civic Type-R
  • 2007 Ferrari 430 Scuderia
  • 2008 Aston Martin DBS
  • 2008 Aston Martin Team Forza DBS
  • 2008 BMW M3
  • 2008 Dodge Viper SRT10 ACR
  • 2008 Subaru Impreza WRX STi
  • 2009 Chevrolet Corvette ZR1
  • 2009 Ferrari Team Forza 458 Italia
  • 2009 Ford Focus RS
  • 2009 Honda S2000 CR
  • 2009 Lexus IS F
  • 2009 Lotus 2-Eleven
  • 2009 MINI John Cooper Works
  • 2009 Pagani Zonda Cinque Roadster
  • 2009 Peugeot #9 Peugeot Sport Total 908
  • 2009 Pontiac Solstice GXP
  • 2010 Aston Martin One-77
  • 2010 Ferrari 599 GTO
  • 2010 Lamborghini Murcielago LP 670-4 SV
  • 2010 Lexus LFA
  • 2010 Maserati Gran Turismo S
  • 2010 Mazda Mazdaspeed 3
  • 2010 Nissan 370Z
  • 2010 Renault Megane RS 250
  • 2010 Volkswagen Golf R
  • 2011 Audi RS 3 Sportback
  • 2011 Bugatti Veyron Super Sport
  • 2011 Ferrari FF
  • 2011 Koenigsegg Agera
  • 2011 Lamborghini Gallardo LP570-4 Superleggera
  • 2011 Mazda RX-8 R3
  • 2011 McLaren MP4-12C
  • 2011 Mercedes-Benz SLS AMG
  • 2011 Subaru WRX STI
  • 2011 Volkswagen Scirocco R
  • 2012 Aston Martin V12 Zagato
  • 2012 Aston Martin Vanquish
  • 2012 Audi #1 Audi Sport Team Joest R18 e-tron quattro
  • 2012 BMW M5
  • 2012 BMW Team Forza M5
  • 2012 Bowler EXR S
  • 2012 Ferrari F12berlinetta
  • 2012 Hennessey Venom GT
  • 2012 Infiniti IPL G Coupe
  • 2012 Lamborghini Aventador LP700-4
  • 2012 Lotus Exige S
  • 2012 Mercedes-Benz SLK 55 AMG
  • 2012 MINI John Cooper Works GP
  • 2012 Nissan GT-R Black Edition
  • 2012 Pagani Huayra
  • 2012 Scion tc
  • 2012 Vauxhall Astra VXR
  • 2013 Ariel Atom 500 V8
  • 2013 Aston Martin V12 Vantage S
  • 2013 Audi R8 Coupé V10 plus 5.2 FSI quattro
  • 2013 Audi RS 4 Avant
  • 2013 Audi RS 7 Sportback
  • 2013 Audi Team Forza R8 Coupé V10 plus 5.2 FSI quattro
  • 2013 Audi Team Forza RS 7 Sportback
  • 2013 BMW M6 Coupe
  • 2013 Caterham Superlight R500
  • 2013 Ferrari 458 Speciale
  • 2013 Ferrari LaFerrari
  • 2013 Ford F-150 SVT Raptor Shelby
  • 2013 Ford Focus ST
  • 2013 Ford Formula Ford EcoBoost 200
  • 2013 Ford Shelby GT500
  • 2013 Hyundai Genesis Coupe 3.8 Track
  • 2013 KTM X-Bow R
  • 2013 Lamborghini Veneno
  • 2013 McLaren P1
  • 2013 McLaren Team Forza P1
  • 2013 Mercedes-Benz G 65 AMG
  • 2013 Renault Clio RS 200
  • 2013 SRT Team Forza Viper GTS
  • 2013 SRT Viper GTS
  • 2013 Subaru BRZ
  • 2013 Viper #91 SRT Motorsport GTS-R
  • 2014 Audi #2 Audi Team Joest R18 e-tron quattro
  • 2014 BMW #56 BMW Team RLL Z4 GTE
  • 2014 BMW M235i
  • 2014 BMW M4 Coupe
  • 2014 Ferrari #62 Risi Competizione 458 Italia GTLM
  • 2014 Ford Fiesta ST
  • 2014 Honda Civic Si
  • 2014 Infiniti Q50 Eau Rouge
  • 2014 Lamborghini Huracán LP 610-4
  • 2014 Lamborghini Team Forza Huracán LP 610-4
  • 2014 Land Rover Range Rover Supercharged
  • 2014 Maserati Ghibli S
  • 2014 Nissan Juke Nismo RS
  • 2014 Rolls Royce Wraith
  • 2014 Volvo #1 Volvo Polestar Racing S60 STCC
  • 2014 Volvo #13 Volvo Polestar Racing S60 STCC
  • 2015 Audi S1
  • 2015 Audi Team Forza TTS Coupé
  • 2015 Audi TTS Coupé
  • 2015 BMW Team Forza M4 Coupe
  • 2015 Chevrolet Camaro Z/28
  • 2015 Chevrolet Corvette Z06
  • 2015 Dodge Challenger SRT Hellcat
  • 2015 Dodge Team Forza Challenger SRT Hellcat
  • 2015 Ford Mustang GT
  • 2015 Ford Team Forza Mustang GT
  • 2015 Formula E Trulli Spark SRT_01E
  • 2015 Formula E ABT FE 01
  • 2015 Formula E Virgin Racing VIR 01E
  • 2015 Formula E Mahindra M2Electro
  • 2015 Formula E Venturi 1
  • 2015 Formula E Andretti Formula E Spark SRT_01E
  • 2015 Formula E Amlin Aguri Spark SRT_01E
  • 2015 Formula E Dragon Racing Spark SRT_01E
  • 2015 Formula E e.dams-Renault Spark SRT_01E
  • 2015 Formula E NEXTEV TCR FE01
  • 2015 Jaguar F-Type R Coupe
  • 2015 Lexus RC F
  • 2015 McLaren 650S Coupe
  • 2015 Subaru Team Forza WRX STI
  • 2015 Subaru WRX STI
  • 2015 Tesla Model S P85D
  • 2016 Ford Shelby GT350R
  • 2016 Mazda MX-5
  • 2016 Team Forza Mazda MX-5
  • 2017 Ford GT


LA LISTA DEI CIRCUITI

  1. Alpi: giorno
  2. Bathurst: tramonto
  3. Brands Hatch: giorno e pioggia
  4. Catalunya: giorno
  5. Circuito delle Americhe: giorno
  6. Daytona: giorno e notte
  7. Hockenheim: giorno
  8. Indianapolis: giorno
  9. Laguna: giorno
  10. Le Mans: giorno, notte, pioggia
  11. Lime Rock: giorno
  12. Long beach: giorno
  13. Monza: giorno
  14. Nurburgring: giorno, notte, pioggia
  15. Praga: giorno
  16. Road America: tramonto
  17. Road Atlanta: giorno
  18. Rio: giorno
  19. Sebring: giorno, notte, pioggia
  20. Silverstone: giorno e pioggia
  21. Sonoma: tramonto
  22. Spa: giorno, notte, pioggia
  23. Test Track: giorno
  24. Top Gear: giorno e pioggia
  25. Watkins Glen: giorno
  26. Yas Marina: giorno e notte.
Condividi
COMMENTI