Auto
09 febbraio 2009 | di Redazione Ruoteclassiche

COMPROMESSO STORICO

Si volle concentrare l'inconciliabile: prestazioni elevate, motore centrale, abitabilità per quattro persone, confort di marcia e linee capaci di far sognare.

A dimostrazione di un'equazione impossibile Ruoteclassiche ha portato in pista a Vairano (PV) tre sportive 2+2 dello stesso anno, il 1975: Maserati "Merak SS", Lamborghini "Urraco P300" e Dino "308 GT4". Risultato? E' il Tridente, meglio di tutti, a essere riuscito ad amalgamare esigenze così diverse.

Un tempo agli occhi dei puristi, le 2+2 apparivano come degli ibridi di scarso appeal e dalle dubbie qualità: oggi, da un po' di tempo a questa parte, la percezione è cambiata. E anche le quotazioni sembrano in crescita...

TAGS Dino
Condividi
COMMENTI