News
11 June 2020 | di Laura Ferriccioli

Concours Virtual: eleganza 2.0

Un grande concorso d'eleganza online riunisce a livello globale le meraviglie che avrebbero preso parte ai più blasonati contest spazzati via dall'emergenza del Coronavirus.

Decine e decine di primedonne da concorso rimaste a casa, chiuse in garage. È il risultato dell'annullamento di tanti contest per auto d'epoca che questa primavera e per l'estate sono stati annullati in tutto il mondo, a cominciare da Villa d'Este e Pebble Beach. E allora perché non sfruttare le opportunità offerte dal web per riunire il meglio delle auto storiche in circolazione in un concorso d'eleganza tutto online? L'idea è già realtà in ambito internazionale, si chiama Concours Virtual e ha anche un consistente fine di beneficienza.

Iscrizioni entro il 15 giugno. Per portare in gara le auto bisogna fare in fretta, il termine scade lunedì 15. Le vetture saranno poi giudicate in sei settimane (30 giugno-9 agosto) dal gotha dell'automobilismo anglosassone. Personaggi quali Derek Bell, vincitore cinque volte a Le Mans, Nick Mason, il batterista dei Pink Floyd da sempre appassionato di automobilismo e velocità, e Lord March, patron di Goodwood, hanno subito aderito all'inizitiva. “È un momento difficile per eventi nel mondo delle auto classiche e questa è una risposta creativa che allo stesso tempo supporta il grande lavoro di Unicef”, ha dichiarato il fondatore del Festival of Speed e del Goodwood Revival Meeting. Oltre alla giuria composta in totale da circa 40 esponenti della scena planetaria dell'automobilismo storico, come in ogni concorso che si rispetti un premio a parte verrà designato dal pubblico, che potrà votare sia per le singole classi sia per il finale People's Choice Award.

Tributo a Stirling Moss. E così, gli amanti delle auto d'epoca di tutto il mondo avranno la possibilità di vedere da casa alcune delle migliori realizzazioni di tutti i tempi, in un evento globale che verrà gestito attraverso i Social media e il sito. Le partecipanti saranno suddivise in ben 17 classi che spazieranno dal periodo Art Déco alle Concept degli anni Settanta, passando per gli esemplari di Formula 1 fino alle moderne Supercar. Non mancherà anche una classe speciale in ricordo del grande driver britannico Stirling Moss, scomparso di recente.

Best of Show ad agosto. Tra le prime partecipanti iscritte figura una magnifica Rolls-Royce “London to Edinburgh” Continental Torpedo Tourer del 1913. È una delle sei Continental sopravvissute e vanta una sfilza di Best of Show in vari concorsi in Australia. Mentre le classi saranno tutte sponsorizzate da importanti player nel mercato delle auto storiche, i proprietari per prendere parte alla competizione viene chiesto di donare all'Unicef, con l'intento di raggiungere la cifra di 100mila sterline a sostegno dell'infanzia. “Per i bambini nel mondo la pandemia da Covid-19 è la peggiore crisi dopo la Seconda guerra mondiale”, ha affermato l'executve director dell'Unicef in Gran Bretagna Sacha Deshmukh. In attesa dell'annuncio del best of show il 9 agosto, allora, è un modo anche questo per reagire contro il coronavirus all'insegna della solidarietà.

Condividi
COMMENTI