Auto / News / Personaggi
24 marzo 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Così Paul Smith rende immortale la Land Rover Defender

Dopo la Mini, le Ducati e altri numerosissimi oggetti di culto, Sir Paul Smith interviene anche sulla Land Rover Defender, personalizzando a modo suo un’icona dell’automobilismo.

Da icona a opera d’arte il passo è breve se di mezzo c’è un genio dello stile come Sir Paul Smith. Sono stati sufficienti, infatti, alcuni tocchi di colore del famoso stilista inglese per rendere la Land Rover Defender un oggetto unico nel suo genere. Fan di lunga data della Defender (ne ha possedute alcune nel corso degli anni, tra cui una nella sua villa in Italia) Paul Smith ha personalizzato come sua abitudine uno degli ultimi esemplari di questo modello che, come noto, si appresta ad uscire di scena a breve.

Smith ha utilizzato 27 differenti colori sui pannelli esterni prendendo ispirazione dalla campagna inglese, così come i colori storicamente utilizzati sui Defender dell’esercito inglese. Anche l'interno è fedele alla sua visione dell’auto: Smith ha utilizzato un mix di pelle nera che contrasta con le cuciture blu e i tessuti colorati, oltre a un sacco di piccoli dettagli nascosti, come l'immagine di un set di chiavi stampate all'interno del vano portaoggetti, o  di un'ape dipinta a mano sul tetto, che è un altro piccolo riferimento alla campagna inglese.

Condividi
COMMENTI