News
12 novembre 2010 | di Redazione Ruoteclassiche

DA ROMA A SORRENTO 900 CHILOMETRI

Il 26 settembre è calato il sipario sul secondo Giro d'Italia in Automobile, organizzato dall'Asi. Quattro tappe, 90 vetture al via, sei regioni toccate, per complessivi 900 chilometri: questi, in sintesi, i numeri di una manifestazione che quest'anno ha voluto rendere omaggio ai cent'anni dell'Alfa Romeo, presente con ben 25 auto.

Tra le italiane partecipanti meritano una menzione un'Alfa "6C 2300" del 1937, una "Spider" del 1988 e alcune vetture in divisa: l'Alfa Romeo "Giulia Super" (1962) della collezione dei Carabinieri, in perfetto assetto operativo; l'Alfa "6C 2500 Coloniale" in livrea color sabbia, utilizzata dal generale Graziani durante la seconda guerra mondiale e una Fiat "Campagnola AR 59", entrambe dell'Esercito, nonché una Fiat "124 Familiare" della Polizia, prima vettura di servizio a montare a bordo un autovelox.

Della carovana, partita da Roma il 21 settembre e arrivata a Sorrento 5 giorni dopo, facevano parte anche due Chevrolet dei primi anni 30, una "Universal" e una "Indipendence", arrivate dalla Francia; una Bugatti "Type 57 Ventoux" del 1934, una Fiat "1100" carrozzata Castagna (1947), una Fiat "1100" cabriolet del 1948 e una Riley "2500" del 1952.

Condividi
COMMENTI