News
06 May 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

DALLE CORSE ALLA GRANDE SERIE

Con il quarto fascicolo della collana "Le Sportive, 1974-1985", in edicola a maggio (4,70 euro in più rispetto al prezzo della rivista), le auto diventano quasi tutte "milionarie". I modelli di successo raggiungono infatti con facilità il milione di esemplari. La Volkswagen "Golf" va oltre e nei suoi primi quattro anni supera già quota due milioni. Vasta la gamma dei modelli: alla "GTI" si aggiunge la versione cabriolet (Salone di Ginevra 1979) con il proposito di ripetere il successo del "Maggiolone".

Ci prova anche la Fiat che, in collaborazione con Bertone, propone una versione aperta della "Ritmo". Ma non è la stessa cosa. Quattroruote qualifica ulteriormente le "Prove su strada" dei modelli sportivi selezionati affidandoli a nomi famosi: Carlos Reutemann e Walter Röhrl prendono il posto di Emerson Fittipaldi. Reutemann prova la Lamborghini "Countach S". A Walter Röhrl viene affidata invece la Fiat "Ritmo Abarth 125 TC", vettura non ricca di novità, ma con prestazioni nettamente superiori a quelle della "Ritmo 105 TC". Venti cavalli in più permettono alla vettura di toccare i 183 km/h (un po' meno di quanto dichiarato: 190) e soprattuttto di passare da 0 a 100 km/h in appena 8 secondi. Ma a Röhrl non basta e dice: "Datele 10 CV in più!".

Quattroruote ormai asseconda in pieno il crescente interesse verso le supercar e le corse in generale, creando lo "Speciale Sport", che s'incarica di sintetizzare l'annata sportiva ma anche di pubblicare test di vetture pronto corsa, come la Ferrari "308 GTB" rally e la Lancia "037 Rally" Gruppo B.

Condividi
COMMENTI