News
24 settembre 2001 | di Redazione Ruoteclassiche

FESTA PER IL PAPÀ DELLA JAGUAR

I fan sono arrivati a Coventry un po' da tutta Europa per festeggiare, nella fabbrica della Jaguar, il centenario della nascita del grande sir William Lyons.

La sua meravigliosa avventura inizia con le tre ruote: William Lyons comincia infatti costruendo argentei sidecars, chiama Swallow Sidecar la sua minuscola factory e quella sigla, SS, nella storia torneràper contrassegnare le Jaguar da sogno.

La Swallow Sidecar apre i battenti a Blackpool e proprio da lì, dal 2 al 9 settembre, un rally storico ha preso le mosse: una quarantina di vetture,gli esemplari Jaguar più pregiati, hanno toccato i luoghi magici di una lunga e leggendaria tradizione.

Il batticuore è stato ritrovarsi prima nelle stupende sale del nuovo museo dell'Heritage Motor Centre di Gaydon e poi girare sulla vicina pista d'alta velocità. Qui, a tutto gas, i modelli raccontavano la storia della Casa, dallo scoppiettante sidecar "Swallow" del 1924 alla berlinetta Austin "Seven Swallow" del 1929, sino alla supercar "XJ220".

Il gran finale prevedeva poi uno spettacolare gala, in un modernissimo tendone montato proprio nel mezzo degli storici stabilimenti di Browns Lane, a Coventry. Qui, un migliaio di invitati, accolti da Jonathan Browning, managing director della Jaguar Cars Limited, ha assistito alle celebrazioni del Centenario di sir William Lyons.

Ad aumentare i battiti di molti cuori jaguaristi, ci ha pensato un'asta insolita di oggetti da corsa e di vacanze dal tema sportivo. Il ricavato andava alla NSPCC, un'associazione a difesa dell'infanzia (una specie di "Telefono azzurro" d'Oltremanica) e c'è chi si è simpaticamente svenato, tra gli applausi degli amici. Una nobile gara di cui sir Williams Lyons si sarebbe certo compiaciuto.

Condividi
COMMENTI