Eventi
05 August 2019 | di Luca Pezzoni

Genova, le storiche dei Vigili del Fuoco a teatro

Per festeggiare l’ottantesimo anniversario dellafondazione del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco oggi in mostra a Genova non solo autopompe storiche ma anche Alfa Romeo Giulia e Isotta Fraschini 8V di rosso vestite. Appuntamento a Brunico nel 2021 per il raduno mondiale

Passeggiando per la piazza centrale di Genova, tra De Ferrari e Il Teatro Carlo Felice, il rosso che colpisce non è quello delle allerte meteo o del caldo agostano, bensì quello dei Vigili del Fuoco. Si respira aria di tradizione e di soccorso del tempo che fu,conautopompe del 1916 come la Fiat 15 Ter, veicolo del 1916 con un quattro cilindri, 40 cavalli e un motore che messo in moto pulsa come oggi non sanno più fare neppure quelli da competizione. Si guidava "scoperta", e dietro la panchina e il volantone c’è lo storico logo "Pompieri Civici di Genova" con la bandiera di San Giorgio del capoluogo ligure. L'esposizioneè al centro di una delle giornate previste nel calendario dei festeggiamenti per l’ottantesimo anniversario della fondazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Il fascino della divisa. Una manciata di veicoli "di servizio" ma decisamente particolari e poco visti con la divisa operativa, vedi il caso della Alfa RomeoGiulia TI 1300 fiammante nella sua livrea rossa nell’area antistante al porticato del teatro Carlo Felice. Teatrodove stasera si esibirà la banda dei vigili in un concerto a ingresso libero, con le auto che hanno attirato non solo appassionati di meccanica ma anche curiosi di tutte le età, pronti a farsi selfie e discutere delle caratteristiche, signore comprese. I veicoli e le autopompe esposte sono frutto delle amorevoli cure dei Vigili del Fuoco di stanza a Genova, che le custodiscono amorevolmente in caserma nel tempo libero e che le hanno trasportate in piazza con la bisarca dopo averle tirate a lucido. Ancora adesso, ci confessa uno di loro, si emozionano a vederle e accenderle pensando a quand'erano in servizio.

Autoscala e lusso. Per ognuno dei veicoli esposti ci sarebbe un aneddoto. Per esempio l’autoscala Magiruscon gomme piene Pirelli è datata 1929, ma in realtà è stata costruita da Magirus nel 1926 e poi allestita a Milano prima di essere acquistata dai Vigili del Fuoco di Genova. La targa non è più quella originale, la prima era GE 9774 ma con l’unificazione dei vari corpi comunali è stata sostituita. L’ultimo restauro risale al 1991, ma sembra perfetta a guardarla. Il pezzo forte della mostra tematica però è arrivato dal Comando di Milano: una Isotta Fraschini 8A acquistata dal corpo dopo essere appartenuta a facoltosi proprietari solo nel 1939 per farla diventare il mezzo dell’ufficiale di servizio, in modo da consentirgli di arrivare velocemente sul luogo di intervento e coordinare al meglio l’arrivo di tutti i mezzi di soccorso. Questione di centimetri cubi, 7370, 8 cilindri e ben 110 cavalli. Per gli appassionati del genere nel 2021 a Brunico si terrà il raduno mondiale dei mezzi dei Vigili del Fuoco.

Condividi
COMMENTI