News
06 maggio 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

GLI ANNIVERSARI TONDI DI INDIAN, BENELLI E MOTO GUZZI

Anno di anniversari tondi per le moto il 2011. Quelli importanti, a scalare, sono: Indian (110 anni), Benelli e Moto Guzzi (90). Ricordiamo gli inizi di tutte e tre. Il primo prototipo dell'americana Indian, nel 1901, si deve all'iniziativa dei due soci fondatori del marchio, entrambi appassionati ciclisti, George M. Hendee e Carl Oscar Hedström, che decidono di equipaggiare il telaio di una bicicletta con un motore monocilindrico di 1,75 HP, contenendo il peso in soli 44 kg. Nel secondo dopoguerra si apre una crisi che porterà l'azienda a chiudere i battenti nel 1953, anche se oggi, dopo vari infelici tentativi, il marchio è tornato sul mercato con una gamma articolata di nuovi modelli.

Il primo prodotto marcato Benelli, applicato a un telaio ciclistico, è un motorino monocilindrico a due tempi di 75 cm³, per la cui progettazione e sviluppo occorrono addirittura otto anni; sarà esposto alla Fiera Campionaria di Milano del 1920. Lo stesso motore, maggiorato a 98 cm³, equipaggerà il primo motociclo prodotto dalla Benelli, nel 1921. Del 1921 è anche la Moto Guzzi, fondata a Mandello del Lario (Como) per inziativa di Carlo Guzzi e Giorgio Parodi.

La prima motocicletta, una monocilindrica di 500 cm3, ebbe come marchio GP (Guzzi-Parodi, appunto) e aveva molte caratteristiche destinate poi a rimanere a lungo l'emblema della Casa: cilindro orizzontale a corsa corta, volano esterno, valvola di aspirazione laterale e di scarico in testa. La storia di tutti e tre questi marchi è stata contraddistinta, negli anni, da incorporazioni, fusioni e tentativi più o meno riusciti di rilancio.

Ciò non toglie che per ciascuno gli anni migliori, sottolineati anche da brillanti risultati sportivi, sono ormai soltanto un lontano ricordo...

Condividi
COMMENTI