Eventi / News
06 marzo 2012 | di Redazione Ruoteclassiche

GLI OTTANT’ANNI DELLA “BALILLA”

La formula è quella consueta: spazi per i club, ricambi, modellismo e corse (nella rassegna collaterale Automotoracing, cui hanno partecipato molte scuderie e preparatori di auto storiche). L'edizione 2012 (10-12 febbraio) è stata anche quella degli ottant'anni della "Balilla" e dei quaranta della "X1/9"; alla prima erano dedicate una rassegna di fuoriserie (fra cui una faux cabriolet) del Registro Storico Fiat e lo stand del Piemonte Club Veteran Car, con due convertibili e una berlina.

Molto curato lo stand del Vespa Club, con i modelli in esposizione accompagnati da pannelli che ne raccontavano la storia; un po' più raccolto quello dei lambrettisti, che però esponevano un motocarro Lambro "550" fresco di restauro. Molte le rarità fra le auto in vendita, specie tra le piccole: tra le altre tre Autobianchi "Stellina", due Acma "Vespa 400", tre Francis Lombardi "My Car", una Abarth "500" in versione americana e un po' di Fiat "500" e "600" dei primi tre anni di produzione.

Condividi
COMMENTI