Regolarità
02 luglio 2019 | di Redazione Ruoteclassiche

Gran Premio Nuvolari, ancora un mese per iscriversi

Manca un mese esatto alla chiusura delle iscrizioni per partecipare al Gran Premio Nuvolari.La classica di regolarità intitolata al “mantovano volante” Tazio Nuvolari, giunta quest’anno alla ventinovesima edizione, si svolgerà dal 20 al 22 settembre.

Le domande di iscrizione giungono praticamente da ogni parte del mondo, a dimostrazione del grande richiamo internazionale della gara.

Quest’anno anche in pista. Tra le conferme, oltre a quelle dei partner ufficiali Eberhard & Co., Red Bull e Finservice, anche l’ampia rivisitazione del percorso. Una scelta volta soprattutto a offrire ai partecipanti nuovi scenari, mantenendo sempre inalterato il (notevole) grado di difficoltà della gara. Attorno a Mantova, cuore pulsante e fulcro della “tre giorni” di gara, l’“otto” disegnato dal roadbook toccherà le sponde del lago di Garda per poi attraversare Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria. Con una novità assoluta: un passaggio tra i cordoli dell’Autodromo di Imola, che nell’ultima giornata di gara ospiterà un’intera manche di prove cronometrate.

I tre giorni di gara. Il Gran Premio Nuvolari prenderà il via da piazza Sordello, nel cuore di Mantova, alle ore 11 di venerdì 20 settembre. La prima giornata di gara si snoderà tra il lago di Garda, le montagne del Baldo e la Pianura Padana terminando a Bologna, con un’esclusiva cena gourmet organizzata presso Fico Eataly World, parco agroalimentare divenuto simbolo della tradizione culinaria italiana nel mondo. Sabato 21 settembre le vetture attraverseranno il centro Italia, transitando prima per i passi appenninici della Raticosa e della Futa, e poi solcando due passerelle d’eccezione: piazza del Campo a Siena e piazza Grande ad Arezzo. Dopo il lunch break di Borgo Scopeto, gli equipaggi attraverseranno il Passo di Viamaggio, per giungere a fine giornata a Rimini. La serata riserverà ai concorrenti il tradizionale gala dinner nell’affascinante cornice del Grand Hotel di Rimini. Domenica 22 settembre, gli equipaggi volgeranno i fari sulla via del ritorno verso Mantova. Le vetture affronteranno le prove di Meldola e passeranno poi da Faenza, dove riceveranno uno speciale benvenuto da parte della Scuderia Toro Rosso. Gli equipaggi si sfideranno poi in una serie di prove cronometrate all’interno dell’Autodromo di Imola Enzo e Dino Ferrari: un’esperienza adrenalinica unica in un circuito ricco di storia. Sarà poi la volta di Ferrara, con le nuove prove di piazza Trento e Trieste. Il rientro in terra mantovana si concluderà con l’arrivo dei concorrenti in piazza Sordello per il consueto pranzo di chiusura a Palazzo Ducale.

Condividi
COMMENTI