Eventi / News / Regolarità
22 settembre 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Gran Premio Nuvolari, Vesco-Guerini calano il poker

Andrea Vesco e Andrea Guerini, su Fiat 508 S Balilla Sport, si aggiudicano la ventottesima edizione del Gran Premio Nuvolari. Alle loro spalle, distanziata solo da quattro penalità, la coppia formata da Giovanni Moceri e Daniele Bonetti, a bordo di una Fiat 1100/103. Grande gara, con 276 equipaggi e tempo clemente su tutto il percorso...

Un duello appassionante, combattuto fino all’ultimo, con un testa a testa che a tre prove dalla fine vedeva i due equipaggi allineati a pari punti. Andrea Vesco e Andrea Guerini sulla loro Fiat 508 S Balilla Sport del 1934 si sono aggiudicati così il 28° Gran Premio Nuvolari, il quarto per il duo bresciano, lasciandosi alle spalle gli inseguitori Giovanni Moceri e Daniele Bonetti su Fiat 1100/103 del 1954. Terzi, Giuliano Cané e Lucia Galliani, sulla loro Lancia Aprilia del 1938, autori anch’essi di una bella bagarre per la conquista del podio. La Coppa delle dame è andata invece a Federica Bignetti e Luisa Ciatti su Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960. Il premio per la miglior scuderia è andato a Loro Piana Classic.

Nella classifica finale, al netto dei coefficienti, che avvantaggiano i bresciani, alla guida di una vettura più anziana, i primi due equipaggi sono distanziati di soli quattro punti: 183 contro 187. Su 80 prove cronometrate, dunque, entrambi hanno effettuato le prove con uno scarto d’errore medio inferiore a 2,3 centesimi di secondo. Un risultato straordinario, per una gara tecnica e impegnativa come il Nuvolari, che attira i migliori specialisti della regolarità da tutto il mondo.

Mentre al vertice della classifica andava in scena la battaglia per il podio, nelle retrovie i concorrenti si sono goduti una gara divertente e ben ritmata. Un meteo clemente ha accompagnato i 276 equipaggi lungo il percorso, che ha avuto passaggi molto suggestivi, soprattutto a Urbino, Siena, Arezzo e Ferrara. Entusiasmanti le prove in pista, che si sono svolte all’Aerodromo di Modena e a Imola, dove la carovana è passata sia nella prima che nella terza tappa. Gestire così tante vetture senza intoppi non impresa è semplice, ma l’organizzazione della Scuderia Mantova Corse è riuscita a rendere la gara piacevole, fluida e mai troppo stressante, anche grazie all’annullamento dei ritardi ai controlli orari di fine giornata, che ha evitato ai driver di correre troppo per rispettare la tabella di marcia.

L’evento si è concluso al Teatro Bibiena, dove i vincitori sono stati premiati con due cronografi Eberhard della serie Tazio Nuvolari e con la coppa Audi, il main partner della manifestazione, che ha supportato con grande efficienza tutta la gara. A breve il video racconto della gara vissuta dal nostro equipaggio, composto da Marco Bonanomi, pilota Audi nel Mondiale Endurance, e Laura Confalonieri, a bordo di una DKW 3=6 Monza.

Testo di Laura Confalonieri, foto di René Collection

Condividi
COMMENTI