News
20 November 2008 | di Redazione Ruoteclassiche

IL CASINO’ PUNTA SU REGAZZONI

Ha chiuso i battenti il 31 ottobre la mostra allestita nella splendida cornice del nuovo casinò di Campione d'Italia per celebrare il grande pilota elvetico Clay Regazzoni, scomparso due anni fa.

Al quinto piano della struttura sono state esposte per quasi un mese alcune delle auto sulle quali ha corso: la Williams-Ford "FW 07" (con la quale vinse il G.P. d'Inghilterra del 1979), la Tecno "F2" (prima nel campionato d'Europa F.2 nel 1970), la Ensign-Ford (del 1977), l'Alfa Romeo "33 TT 12", la Ferrari "312 T" (vincitrice del campionato mondiale F.1 nel 1975 con Niki Lauda) e l'Alfa Romeo "1900", con la quale disputò alcune corse per auto storiche.

In mostra anche 130 fotografie che lo ritraggono anche durante alcuni momenti della sua vita privata, e parecchi quadri del pittore Nino La Barbera.

In carriera, Clay Regazzoni ha corso 132 gran premi di Formula 1 (cinque vittorie, tredici secondi posti, dieci terzi posti), con 5 pole position, 15 giri più veloci, 212 punti mondiali e 361 giri al comando, pari a 1856 chilometri.

Condividi
COMMENTI