News
21 marzo 2005 | di Redazione Ruoteclassiche

IL GOVERNO SMENTISCE

La "Manovella" di marzo (nell'editoriale) pubblica trionfante una frase che sembra voler zittire tutti gli oppositori dell’Ente: “L’Asi ha la protezione del Governo”. A pronunciarla sarebbe stato il sottosegretario ai trasporti Paolo Uggé durante la sua visita all’Old Time Show di Forlì.

Immediata la smentita del sottosegretario, giunta al direttore della rivista dell’Automotoclub Storico Italiano attraverso una lettera, di cui riportiamo integralmente il testo qui sotto.

“Nel vostro editoriale del numero di marzo, mi attribuite fra virgolette una frase che non ho mai pronunciato e che, comunque, non corrisponde al mio pensiero. La frase in questione è: 'Voi avete la protezione del Governo', che è anche il titolo dell’editoriale medesimo. Dal momento che isolare una frase o un concetto, estrapolandola dal suo contesto può dar luogo ad interpretazioni errate, mi vedo costretto a chiederLe ospitalità per una breve puntualizzazione.

"Nel mio breve intervento, pronunciato durante la visita all’Old Time Show di Forlì, ho affermato che il Governo intende proteggere, in generale, le iniziative che si sviluppano intorno alle auto e ai motocicli d’epoca o storici, che costituiscono parte rilevante della vita culturale ed economica del nostro Paese.

"Non ho, pertanto, affermato che il Governo avrebbe protetto l’Automotoclub Storico Italiano, ma l’intera realtà che ruota intorno all’auto d’epoca o storica, né avrei potuto affermarlo dal momento che:
a) il Governo non può aprioristicamente garantire rendite di posizione ad alcuno, ma deve perseguire l’interesse generale;
b) non ho tra le mie deleghe – come ho precisato nel mio intervento – quella relativa al settore delle auto d’epoca o storiche, né di conseguenza la possibilità di assumere impegni così precisi in questo campo.

Gli apprezzamenti rivolti in quella circostanza, pertanto, riguardavano esclusivamente l’organizzazione dell’evento, mentre gli impegni erano indirizzati a tutto il settore. Sperando di aver evitato, in questo modo, interpretazioni distorte, La ringrazio dell’ospitalità e Le invio i miei distinti saluti".

IL Sottosegretario di Stato
Paolo UGGE’

Condividi
COMMENTI