Eventi / News
04 aprile 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Il Meglio di Millennium, luci e ombre dalle “storiche”

Si è svolta il 23-24 marzo all’ippodomo romano delle Capannelle la ventisettesima edizione di Il Meglio di Millennium., tradizionale mostra-mercato con due appuntamenti l'anno. Tendenzialmente con il freno tirato le contrattazioni delle due e delle quattro ruote, penalizzate da una politica miope che ne scoraggia il possesso, favorendo gli acquisti dei pezzi migliori da parte di compratori stranieri che calano nel nostro Paese attratti soprattutto dalle inserzioni su internet.

Le vetture più richieste (e quindi con quotazioni in salita) sono state, come sempre, le sportive - specie le Alfa Romeo - e complessivamente i modelli degli anni sessanta e settanta, particolarmente ambiti soprattutto dagli appassionati tedeschi (i prezzi oscillavano tra i 10 e i 20 mila euro, contro gli oltre 50 mila per una Fiat "Dino Spyder"). Tengono il passo gli altri modelli nostrani, come la Fiat "124 sport" e "Fulvia Coupé", con prezzi che vanno dai 5 ai 10 mila euro a seconda delle condizioni.

Tra le due ruote, sempre consistente l’offerta delle giapponesi, con prezzi dai 2 mila ai 5 mila euro per le Honda "350" e "500 Four", mentre i veri appassionati hanno mostrato deciso interesse per i prodotti di nicchia come le vecchie Moto Guzzi - "Falcone" e "Airone" - e le intramontabili BMW con motore bicilindrico boxer, che sono state proposte, peraltro senza grande seguito, con prezzi sino a 20 mila euro. Anche per gli scooter nostrani - Vespa e Lambretta in particolare - le vendite sono rimaste al palo per i limiti imposti alla circolazione.

Vendite stagnanti per accessori e ricambi, nonostante i prezzi allettanti e la presenza dei maggiori operatori del settore; buone, invece, quelle nei banchetti dedicati all'editoria, all'automobilia e ai gadget; grande interesse hanno suscitato poi i numerosi eventi collaterali con sfilate di moda, mostre, incontri, e - grazie ai numerosi club presenti - sfilate di auto e moto.

Condividi
COMMENTI