News / Regolarità
10 febbraio 2005 | di Redazione Ruoteclassiche

IMMUTATO NEL TEMPO

Stesso asfalto, stesse curve. I 3,2 km del percorso sono rimasti invariati, anche se barriere e strutture di sicurezza sono al passo con i tempi.

In questo modo si presenta la rievocazione del Circuito di Tunisi, una gara che si svolse per nove edizioni fra il 1928 e il '55. Le protagoniste sono le stesse.

Nel 1928 vinse Marcel Lehoux su Bugatti; oggi ad imporsi nella categoria anteguerra è ancora una Bugatti, la "35" pilotata dal francese Jean Jaques Strub. Gli italiani spopolarono con Gastone brilli Peri, Achille Varzi (tre successi) e Tazio Nuvolari. A loro si aggiunge oggi Corrado Cupellini, che mette la sua Ferrari davanti a tutti.

Condividi
COMMENTI