Aste / Moto / News / Personaggi
26 gennaio 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Jerry Lee Lewis canta all’asta della sua Harley-Davidson del ‘59

Nel Paese dove tutto fa spettacolo anche le aste di auto e moto d’epoca sono degli autentici show, ai quali partecipano spesso divi del cinema, cantanti e personaggi dello sport e della televisione. Lo fanno in genere per promuovere vendite di beneficienza, ma anche per cercare di alzare il prezzo di qualche lotto che li riguardi. E’ quest’ultimo il caso di Jerry Lee Lewis, una delle leggende viventi del rock n’roll, che a 79 anni ha tenuto un breve spettacolo all’asta di Mecum a Kissimmee (Usa) quando, sabato 24 gennaio, il battitore ha venduto la sua Harley-Davidson FLH Duo-Glide del 1959 (guarda il video del concertino di Jerry Lee Lewis). La moto è stata aggiudicata a un prezzo di 350.000 dollari (312.500 euro al cambio attuale), una cifra enorme per una moto comunque rara.

La moto, che nel 1959 fu donata a Lewis dalla Harley-Davidson, non solo è stata di proprietà di Lewis per oltre 55 anni fino a oggi, ma è anche una delle due che l’Harley-Davidson ha utilizzato per una indovinata iniziativa di marketing offrendo la seconda nientemeno che a Elvis Presley. Due moto per due dei più grandi nomi della musica di allora.

Jerry Lee Lewis era infatti al culmine della sua carriera nel 1958, con milioni di dischi già venduti, entrato stabilmente nel firmamento Rock a fianco Elvis Presley, Chuck Berry, Gene Vincent e Little Richard. Il primo a ricevere l’Harley-Davidson FLH Duo-Glide fu Jerry Lee. Il fatto irritò Presley che, secondo Lewis “non riusciva a digerire di essere stato il secondo”.

A Lewis la moto piacque. Due anni prima aveva già acquistato una Panhead e apprezzò le migliori prestazioni del nuovo motore. E a differenza di quanto spesso accade con le vecchie moto, questa FLH è stata mantenuta fino a oggi in ottime condizioni. Anzi, con solo 2.257 miglia percorse è come se fosse nuova di zecca, una rarità per una H-D del 1959. E’ anche per questo motivo che il prezzo di aggiudicazione è andato così in alto.

Sul perché se ne sia voluto sbarazzare Lewis ha risposto con molta franchezza: “Ho 79 anni. Questa moto è come un bambino per me, ma ho deciso che era giunta l’ora di lasciarlo andare". (G.M.)

Condividi
COMMENTI