Eventi
23 November 2019 | di Paolo Sardi

Kessel Classis: il restauro Doc a Milano AutoClassica

L’atelier elvetico mostra alla kermesse milanese come rimette in forma le auto e come assiste i clienti più esigenti

In mezzo a tanti stand caotici, pieni zeppi di auto in vendita, lo spazio allestito da Kessel Classic si distingue nel padiglione 22 per come l’ordine regni sovrano. Nell’ampia superficie a sua disposizione, lo specialista di Lugano rinuncia infatti all’aspetto commerciale in senso stretto per mostrare al pubblico e agli addetti ai lavori il suo know-how in materia di restauro.

Questione di metodo.Kessel Classic pone al centro dello stand una Lancia Aurelia B24 America che ha ripristinato completamente e la usa come biglietto da visita, per testimoniare di cosa siano capaci i suoi tecnici. I metodi di lavoro sono illustrati da una suggestiva serie di particolari, che rivelano in modo chiaro gli effetti della cura Kessel. Lamierati disastrati riacquistano la forma e lo splendore di un tempo, mentre i sedili sporchi e screpolati beneficiano di un lifting degno del miglior chirurgo estetico. Le competenze dell’azienda ticinese toccano però anche altri ambiti, come ricordano un motore, una sospensione e un impianto elettrico completo, esposto a mo’ di quadro di una galleria d'arte moderna.

Le corse nel sangue.L’altro lato dello stand è invece tutto per una strabiliante Ensign MN177 di Formula 1 con cui corse Clay Regazzoni e che oggi è di proprietà della Kessel. L’auto è l’emblema dell’anima racing dell’azienda svizzera, che partecipa con un suo team alle competizioni e che è in grado anche di assistere sul campo eventuali clienti dotati di auto proprie, in qualsiasi categoria. Il supporto si estende anche alla logistica e all’espletamento di tutte le pratiche relative alla partecipazione alle corse.

Valentino al volante.E a proposito di partecipazione alle corse, dopo aver portato a termine con due equipaggi l'ultima 24 Ore di Le Mans, il team Kessel ha in programma una chiusura dell’anno in grande stile. Schiererà infatti due Ferrari 488 GT3 alla Gulf 12 Hours, la gara di durata che si svolgerà sullo Yas Marina Circuit di Abu Dhabi il prossimo 14 dicembre, e tra i suoi piloti ci saranno anche Valentino Rossi e Loris Capirossi.

Condividi
COMMENTI