News
03 marzo 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

KUWAIT CITY PARLA ITALIANO

Si è conclusa con l'ennesimo trionfo del made in Italy la seconda edizione del concorso d'eleganza di Kuwait City, svoltosi nella penisola Arabica tra il 2 e il 6 febbraio scorsi. Una sessantina le vetture invitate da tutto il mondo (tra le quali l'Aston Martin "DB5" di James Bond), che sono state giudicate da una giuria d'eccezione, composta da Leonardo Fioravanti (presidente), Chris Bangle, Tom Tjaarda e Sandra Kaschy, presidentessa al concorso d'eleganza di Pebble Beach.

Il premio "Best Restored Car" è andato all'Isotta Fraschini "8A SS" torpedo Castagna (1930) appartenente al collezionista Corrado Lopresto (a destra, nella foto), una delle quattro auto italiane insignite di un primo premio (le altre sono vincitrici di categoria). Best of Show è stata una Mercedes-Benz "380 K Kombinationswagen" del 1934.

Condividi
COMMENTI