News / Personaggi
11 settembre 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

La scomparsa di Franco Interlenghi, volto pulito del Neorealismo

Aveva esordito quindicenne sul set di "Sciuscià" di Vittorio De Sica, ed era diventato subito uno dei volti più amati del Neorealismo, diretto sul grande schermo da Michelangelo Antonioni, Federico Fellini e Mauro Bolognini e a teatro da Luchino Visconti. È morto ieri nella sua casa romana di Ponte Milvio a Roma, l'attore Franco Interlenghi, indimenticabile interprete di Moraldo ne "I vitelloni" di Fellini. Recitò anche in "Don Camillo" (Julien Duvivier, 1952), ne "I vinti" (Michelangelo Antognoni, 1953) e ne "Giovani mariti" (Mauroi Bolognini, 1958) e a teatro in "Morte di un commesso viaggiatore" (1949) di Luchino Visconti.

Su Ruoteclassiche lo abbiamo ricordato di recente, ad agosto, in occasione del nostro viaggio "Dolce vita d'estate" dato che fu proprietario, insieme con la moglie Antonella Lualdi, di una Lancia Aurelia B24S, acquistata proprio in occasione del loro matrimonio nel 1955.

Condividi
COMMENTI