Auto
27 September 2019 | di Andrea Zaliani

Lancia Fulvia Sport, che chic la firma Zagato!

La declinazione sportiva della Fulvia è facilmente riconoscibile grazie all’inconfondibile firma dello storico carrozziere milanese

Le Lancia che nel corso degli anni si sono sottoposte alle “cure” della Zagato sono molteplici. Uno dei lavori più interessanti è rappresentato dalla Lancia Fulvia Sport Zagato, figlia dei gloriosi anni 60. In quel periodo, come già avvenuto in precedenza con Appia, Flaminia e Flavia, il marchio di Chivasso affida a Zagato il compito di realizzare la variante Sport della Fulvia. Così, il team guidato da Ercole Spada - responsabile del design dell'atelier milanese – nel 1964 comincia ad elaborare una serie di proposte stilistiche da sottoporre al giudizio dei vertici Lancia. Il progetto scelto come base di partenza viene aggiornato e affinato più volte fino all’anno successivo, quando la vettura debutta in pubblico nelle sue vesti definitive.

Quattro versioni in sette anni. Oltre alla personalizzazione estetica, una delle peculiarità del modello è rappresentata dall’impiego del peralluman, lega che a differenza del duralluminio permette lo stampaggio dei lamierati. La Fulvia Sport Zagato, spinta dal 1200 da 80 CV, garantisce prestazioni di tutto rispetto. L’auto piace e le vendite si attestano su valori consueti per la Zagato. Non molto tempo dopo avviene un cambiamento significativo in seguito alla presentazione della Sport 1.3, che fa letteralmente decollare le vendite. Successivamente, nel 1968, in parallelo con l’evoluzione della Coupé, debutta la Sport 1.3 S, mentre due anni più tardi entra a listino la Lancia Fulvia Sport seconda serie. Prima di concludere definitivamente la propria carriera, il modello sarà proposto anche nella versione Sport 1.6.

La quotazione attuale. L’esclusività tipica del carrozziere milanese, logicamente, influisce sul prezzo. Attualmente, per acquistare una Lancia Fulvia Sport Zagato (1965-67) occorre essere pronti a sborsare da un minimo di 20.300 a un massimo di 46.000 euro, per un modello conservato in maniera impeccabile o completamente restaurato. Leggermente inferiore la quotazione delle 1.3 e 1.3 S: i nostri listini ufficiali riportano infatti un range compreso tra 12.500 e 37.500 euro. Nel caso della 1.6, invece, i valori passano rispettivamente a 27.800 e 63.000 euro.

Diteci la vostra. L’elenco dei modelli realizzati dalla Zagato è davvero lungo. Proprio per questo motivo, ci piacerebbe sapere qual è la vostra classifica personale di gradimento inerente alle vetture prodotte dal carrozziere milanese. Ancora: preferireste mettervi in garage una Fulvia Coupé oppure una Fulvia Sport Zagato? Fatecelo sapere attraverso i commenti. Se poi avete un racconto originale legato a questo modello, scriveteci la vostra storia all’indirizzo mail redazione@ruoteclassiche.it.

Condividi
COMMENTI