News
02 December 2019 | di Giancarlo Gnepo Kla

L’ASI sulla Via della Seta

L’Automotoclub Storico Italiano e la federazione auto classiche cinese sulla Via della seta per diffondere la cultura storica dell’automobilismo.

In occasione del 50° anniversario dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina, ASI e la Federation of Classic Cars China hanno raggiunto un’intesa, che si concretizzerà con il Marco Polo Silk Road – Classic Rally, un evento che avrà luogo dal 18 settembre al 20 ottobre 2020. La presentazione dell’evento si è svolta alla presenza di Wu Zheng, Tan Bo, Juan Simoni (rispettivamente Presidente, Vice Presidente della FCC China e il referente italiano) e Alberto Scuro e Marco Rodda, rispettivamente Presidente e Responsabile Rapporti Esteri dell’ASI.

13 mila chilometri. Un gruppo di 20 autovetture prodotte fino al 1990, partirà da Venezia, la città di Marco Polo, e raggiungerà Xi’ An, meta finale della Via della Seta, un percorso che da più di duemila anni unisce Oriente e Occidente.
La carovana effettuerà un percorso di 13 mila chilometri attraversando 11 Paesi, tra cui: Turchia, Russia, Kazakhstan e Uzbekistan.

Esportiamo cultura. La Cina sta sviluppando un crescente interesse per le auto d’epoca e, per questo, alcuni dei massimi esponenti del motorismo storico italiano parteciperanno al Marco Polo Silk Road – Classic Rally, portando con sé il know-how tecnico necessario per porre le fondamenta di una cultura storica dell’automobilismo anche in Cina.

Condividi
COMMENTI