L'ultimo regalo di Stalin - Ruoteclassiche
News
26 February 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

L’ultimo regalo di Stalin

Nel 1949, come regalo per i suoi 70 anni, Stalin ricevette dai lavoratori della Cecoslavacchia tre auto nuove di zecca: una Skoda “Tudor”, un’Aero “Minor” e una Tatraplan. Fino a poco tempo fa si sapeva che del terzetto era sopravvissuta solo quest’ultima, una cabrio due porte conservata nel museo della fabbrica della Tatraplan, a Koprzhivnitsa.

Ora si scopre che anche l’Aero “Minor” del dittatore è sopravvissuta, è che lo ha fatto nel più classico dei modi: passando cioè direttamente dalla mostra che custodiva i regali ricevuti da Stalin al Dipartimento della Salute Pubblica del Museo Politecnico di Mosca, dove è rimasta per un paio d’anni prima di passare a un privato. Questi l’ha utilizzata per qualche tempo e l’ha poi ricoverata all’interno di un capannone di legno, dov’è stata dimenticata fino a oggi.

Tra il ’46 e il ’52 l’Aero “Minor” - con motore bicilindrico di 615 cm³ da 20 CV - era una vettura piuttosto popolare in Cecoslovacchia; l’esemplare di Stalin era però una versione speciale, che differiva dal modello di serie per alcuni dettagli: la griglia del radiatore, il disegno del paraurti e della plancia, il volante di plastica con un anello aggiuntivo e la conformazione dei parafanghi posteriori. L’auto però non fu riconosciuta come l’esemplare di Stalin da nessuno di questi particolari, ma da una dedicata rinvenuta durante i lavori di ripristino in seguito a un incidente patito dall’ultimo proprietario.

La dedica recitava: “Al compagno Joseph Stalin per il suo 70° compleanno. 2 dicembre 1949”. Oggi l’auto è stata affidata a uno specialista moscovita perché la riporti alla condizioni d’origine.

Condividi
COMMENTI