MA DOVE COLPIRÀ LA GUARDIA DI FINANZA - Ruoteclassiche
News
11 May 2012 | di Redazione Ruoteclassiche

MA DOVE COLPIRÀ LA GUARDIA DI FINANZA

Adesso toccherà a noi? Dopo le località di vacanza alla moda e gli yacht ormeggiati nei porti, molti si aspettano che l'Agenzia delle Entrate rivolga la sua attenzione al settore delle manifestazioni storiche, intervenendo con operazioni in grande stile: in primis per colpire gli evasori, ma anche per ottenere un importante effetto mediatico, necessario, in un momento così difficile, per richiamare i cittadini ai loro doveri.

Il risultato è un nuovo gioco, il "totofisco": indovina dove colpiranno gli agenti? I pronostici indicano le manifestazioni più esclusive, laddove si concentra il gotha del collezionismo, seguendo però un criterio geografico, perché non si dica "tocca sempre al Nord". Naturalmente la Mille Miglia (17-19 maggio) è in cima alla lista: per popolarità, numero di iscritti e giro d'affari. Secondo altri, gli accertamenti ci saranno, ma si svolgeranno senza clamore, per raccogliere informazioni e poi eseguire con calma la trafila dei controlli. Ma è difficile credere che un collezionista con reddito da metalmeccanico e macchina da centomila euro si iscriva a una Mille Miglia.

Che cos'altro rimane in Italia di scintillante in quanto a lusso e valore delle macchine? Risposta scontata: Villa d'Este, sul Lago di Como (25-27 maggio), e Uniques Special Ones a Firenze (28-30 settembre). Un noto collezionista milanese sostiene che, dovendo scegliere, le Fiamme Gialle andranno a Firenze, per un semplice motivo: il Nord "ha già dato". Ma è probabile che di agenti con barbe finte e macchina fotografica non se ne vedranno neppure a Uniques Special Ones. Del resto sarebbe inutile: di italiani, al "Four Seasons Hotel", ne arrivano pochi.

Condividi
COMMENTI