Club / News
26 gennaio 2011 | di Redazione Ruoteclassiche

MERZARIO PREMIA I PIÙ BRAVI DEL 2010

Trentotto anni dopo essere stato campione europeo con lo scudetto bianco e azzurro sulla fiancata dell'Abarth-Osella "2000", Arturo Merzario ha premiato i piloti della Scuderia Brescia Corse meglio classificati nella stagione appena conclusasi. "Nel 1972, il campionato europeo Marche per vetture Sport era seguito quanto la Formula 1; vincerlo con una scuderia privata come la 'Brescia Corse' fu un'autentica impresa" ha commentato Merzario, classe 1943.

La stagione 2010 della "Brescia Corse" - rinata nel 1993 sulle ceneri di quella che fu una delle più sorprendenti realtà dell'automobilismo anni Sessanta e Settanta - si è chiusa con cinque vittorie assolute e una ventina di podi. Di rilievo i risultati ottenuti in pista da Bruno Ferrari e Patrizia Sbardolini, nel Challenge Formule Storiche. Tra regolarità, velocità in pista e in salita, sono state più di cinquanta le competizioni disputate dai soci della scuderia.

Sommando vittorie e piazzamenti, la classifica sociale ha premiato venti piloti: nell'ordine, a primeggiare sono stati Bruno Ferrari, il pescarese Mauro Giansante e Andrea Guerini, considerato tra i migliori navigatori italiani per le gare di regolarità.

Condividi
COMMENTI